Tutte le notizie di Rai News - ultime notizie in tempo reale - home page, logo rai news Torna su
MONDO

Lotta all'Isis

Cnn: "Omar il ceceno" forse ucciso in un raid americano in Siria

Abu Omar al-Shishani è considerato uno dei i più importanti comandanti delle milizie dell'Isis. Nel raid sarebbero morti 12 jihadisti

Condividi
Nuovo raid aereo americano contro le milizie jihadiste in Siria. Uno dei leader dell'Isis, Abu Omar al-Shishani, 30 anni, conosciuto come Omar 'il ceceno', potrebbe essere rimasto ucciso nel corso dell'attacco vicino alla città siriana di al-Shaddadi. Lo riporta la Cnn citando fonti del Pentagono, che spiegano come siano in corso le verifiche del caso.

L'operazione sarebbe avvenuta venerdì scorso. Su Omar 'il Ceceno', uno dei più temibili comandanti dell'autoproclamato Stato islamico ed ex membro di una delle unità di elite dell'esercito della Georgia, pende una taglia da 5 milioni di dollari.  Sulla sua sorte tuttavia non vi sono al momento certezze. Nel raid sarebbero stati uccisi 12 miliziani dell'Isis.  

La sua morte per gli Stati Uniti sarebbe un grande successo: non solo per aver eliminato uno degli uomini più fidati del 'califfo' al Baghdadi, nonché uno dei suoi capi militari più brillanti. Ma anche per aver tolto di mezzo un elemento di spicco dell'Isis che ha sempre messo in imbarazzo il Pentagono. Al Shishani, infatti, è stato addestrato dalle forze armate americane. Si è unito all'Isis dopo essere stato scaricato da un'unità delle forze d'elite dell'esercito della Georgia sostenuta dagli Usa ai tempi della guerra con la Russia, nel 2008.  

Omar 'il ceceno' sarebbe arrivato in Siria nel 2012, distinguendosi subito per le sua capacità militari, formando un suo gruppo di guerriglieri poi confluito nell'Isis e scalando rapidamente le gerarchie dello "Stato islamico".  Il raid mirato per colpire al Shishani in Siria è uno dei tanti effettuati dalle forze americane nelle ultime settimane per combattere i terroristi islamici. 
Condividi