ITALIA

Il catalogo storico del Cnr-Ispi

Cnr: Liguria tra le regioni più colpite da frane e alluvioni.Dal 1970 oltre 100 morti tra e dispersi

L'intera regione è colpita periodicamente da frane e inondazioni. Solo a Genova, dal 1970 hanno causato 50 morti

Danni causati dal maltempo a Genova (foto Valentina Sturlese)
Condividi
Genova Le immagini provenienti da Genova fanno correre la memoria all’alluvione del 2011, ma l’intera Liguria è colpita periodicamente da frane e inondazioni. Secondo il catalogo storico del Cnr-Ispi, è una delle regioni italiane più interessate da questi fenomeni, che sono stati molto frequenti soprattutto negli ultimi 40 anni.

Oltre 100 tra morti e dispersi dal 1970  
Dal 1970, frane e inondazioni in Liguria hanno causato oltre 100 tra morti e dispersi (96 morti, 9 dispersi), 49 feriti e oltre 10mila tra sfollati e senzatetto. I Comuni interessati dalle frane e dalle inondazioni sono stati 76 e si trovano in tutte le province liguri.

Inondazioni e frane 
Nel dettaglio, dal 1 gennaio 1970 al 30 settembre 2014 le inondazioni hanno causato 82 morti, 9 dispersi, 18 feriti, 5066 sfollati e 520 senzatetto in 35 località e 42 Comuni. Le frane sono invece avvenute in 190 località e 76 Comuni, causando 14 morti, 31 feriti, 3469 sfollati e 1274 senzatetto.

I precedenti 
Gli eventi che hanno maggiormente interessato la città di Genova sono le alluvioni del 7-8 ottobre 1970, del settembre 1992, del settembre 1993 e del 4 novembre del 2011. Nel solo capoluogo ligure, nel periodo compreso tra il 1970 ed il 30 settembre 2014, si contano 50 morti.
 
Nel 1970 un'alluvione causò oltre 40 morti 
L’episodio più drammatico fu probabilmente quello del 7 e 8 ottobre 1970, quando precipitazioni molto intense e localizzate scaricarono circa 900 millimetri di acqua in 24 ore, una quantità corrispondente al 90% delle precipitazioni medie annuali. La città più colpita fu proprio Genova, ma gravissimi danni si ebbero anche in altri 20 Comuni. Le vittime furono oltre 40. Gli sfollati furono oltre duemila. Il danno economico venne stimato in 45 miliardi di lire.
Condividi