Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Confcommercio-paese-bloccato-la-crescita-illusione-ottica-0ed7ad1b-bd27-4605-949f-63ae04b00cb4.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Outlook Italia 2019 Confcommercio-Censis

Confcommercio: "Il Paese è bloccato, la crescita è un'illusione ottica"

La recessione è superata ma siamo in una fase di stagnazione e soprattutto pochi credono alla ripresa: c'è paura e sfiducia

Condividi
"La crescita è un'illusione ottica, e il Paese è un po' bloccato", sottolinea Mariano Bella, direttore ufficio studi Confcommercio, presentando l'Outlook Italia 2019 a cura di Confcommercio-Censis. La recessione "è superata tecnicamente, ma siamo a livelli di crescita talmente esigui che siamo dentro l'errore statistico, pochi credono alla ripresa. La sensazione di sfiducia e paura c'è ed è abbastanza netta". .  Il Paese "non ha la spinta giusta da parte dei cittadini - ad esempio sulla propensione al consumo - per trasformare la stagnazione in qualcosa di meglio".
 
"C'è una fascia tra il 30 e 40% di cittadini che non è neppure in grado di dire se è ottimista o pessimista rispetto al proprio futuro, cioé rispetto alla propria situazione economica dei prossimi sei mesi". Il rischio è che che queste persone possano trasformarsi "in pessimisti".

Inoltre, si legge ancora nell'Outlook, dal dicembre 2016 le cose non sono cambiate rispetto alla capacità di spesa delle famiglie rispetto all'anno precedente: il 43% non riesce ad aumentare i consumi perché ha il problema delle spese obbligate. E il 51,8% nel 2019 se disponesse di più soldi manterrebbe lo stesso stile di vita e metterebbe quei soldi da parte per coprire eventuali criticità.

"Cresce - prosegue Bella - la percentuale di persone che ha ridotto i consumi nell'ultimo anno per mettere da parte i soldi per eventuale imprevisti". "La ripresa nella vita delle persone si vede molto poco", conclude. 
Condividi