Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Conte-Vogliamo-ricreare-la-stessa-fiducia-nel-futuro-del-dopoguerra-fb4c4b4a-4df9-49f1-855d-94fb186f8344.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Il presidente del Consiglio a Bari

Conte: "Vogliamo ricreare la stessa fiducia nel futuro che c'era nel dopoguerra"

Il premier Giuseppe Conte interviene alla Fiera del Levante e parla della manovra economica e dei provvedimenti su cui sta lavorando l'esecutivo

Condividi
Un riferimento al passato per parlare del presente e del futuro del governo. "Oggi è 8 settembre, data simbolica per la nostra storia. In quella data si pose fine a un periodo buio della nostra storia, con l'8 settembre inizia un periodo di crescita economica. L'esecutivo che presiedo ha intenzione di ricreare per i cittadini la stessa fiducia per il futuro che allora c'era da parte dei nostri genitori". Il premier Giuseppe Conte interviene alla Fiera del Levante di Bari e parla della manovra economica e dei provvedimenti su cui sta lavorando l'esecutivo.

"Conti in ordine ma saremo coraggiosi"
"Faremo una manovra seria, terremo conti in ordine ma saremo coraggiosi. Faremo un grande piano per le infrastrutture, saremo molto rigorosi. Le infrastrutture in questi anni sono state pesantemente penalizzate. Dall'ammodernamento e dalla revisione del sistema delle concessioni otterremo la valorizzazione delle opere pubbliche e il favorimento del partenariato. Ma non si può lucrare sui beni pubblici a spese dell'intera politica". 

"Imprese sono la forza del Paese"
"Fin dall'inizio il faro che ha mosso nostra azione  stato quello della massima attenzione agli interessi dei cittadini ma ciò non significa una diminuita attenzione al mondo delle imprese", afferma. "La forza delle nostre imprese potrà aiutarci a produrre quelle risorse di cui abbiamo bisogno per un paese più giusto, più forte, più inclusivo. Noi vogliamo aiutare chi intraprende per creare ricchezza, per se stesso e per gli altri", sottolinea.

"Lenta ripresa legata a flussi commerciali"
"La lenta ripresa che finalmente segna l'andamento della nostra economia è frutto della capacità del nostro paese di connettersi ai grandi flussi commerciali che non hanno mai cessato di crescere a parte l'annus horribilis 2009", ha detto Conte che ha citato l'economista Carlo Cipolla: "il progresso dell'Italia è legato alla sua capacità di produrre e vendere beni".

"Reddito di cittadinanza e riforma fisco pilastri della manovra" 
Il reddito di cittadinanza e la riforma fiscale" sono "due pilastri su cui lavoreremo per sagomare la manovra" che conterrà "misure di equità sociale", ha detto Conte.

Ilva, migliorato occupazione presto piano ambientale
Sull'Ilva dice Conte "abbiamo migliorato incredibilmente il livello occupazionale, garantendo gli stessi diritti. Abbiamo migliorato anche il piano ambientale, anticipando i tempi delle misure per l'incolumità dei cittadini. Posso dire che, a queste condizioni, non si poteva fare di più". 

"Sud laboratorio di nuovo intervento pubblico in economia"
"Vogliamo fare del Sud il laboratorio di un nuovo intervento pubblico in economia, con Cdp stiamo studiando gli strumenti adeguati. Dobbiamo lavorare alla decontribuzione, favorire le start up. Poi il Sud ha bisogno di infrastrutture fondamentali, dobbiamo lavorare all'alta velocità anche al Sud e in particolare in Puglia", sottolinea il premier.

"Stop a pratiche ricattatorie sul commercio"
"Sul commercio in questa fase ci sono tensioni incredibili, dobbiamo stare attenti; alcuni paesi hanno beneficiato da interpretazioni disinvolte: non tollereremo più 'disattenzioni' sul rispetto della proprietà intellettuale, la protezione dei marchi non pu essere solo occasionale". Lo afferma il premier Giuseppe Conte intervenendo alla Fiera del Levante di Bari, in un passaggio del suo intervento sul tema del commercio, in merito al quale il capo del governo ammonisce: "diciamo no alle pratiche ricattatorie di alcuni Paesi per operare su alcuni mercati". "Il commercio deve essere equo per essere davvero sostenibile", spiega Conte.
Condividi