Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Contenessun-attacco-alle-banche-Le-polemiche-non-oscurino-il-lavoro-che-stiamo-facendo-presto-decreto-crescita-0331556c-440f-4580-843d-9b096a7feba8.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Firenze

Festival Economia, Conte: "Nessun attacco alle banche". "Presto il decreto crescita"

Il Ministro Tria rassicura: nessuno ci chiede una manovra correttiva

Foto Palazzo Chigi/Filippo Attili
Condividi
"Non mi sembra che ci siano i presupposti per parlare di attacco alle banche. Conserviamoci tutti lucidi", ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando a margine del Festival dell'economia a Firenze. "Domani incontro il Presidente Junker e andremo anche a cena insieme. Sicuramente adesso dobbiamo varare e licenziare al più presto il decreto per i truffati delle banche", ha detto il presidente del Consiglio. "C'è solo qualche aspetto tecnico ma sicuramente domani vedo anche il ministro Tria e va varato assolutamente al più presto il decreto delle banche". 

"In questi mesi di governo ho lavorato molto, insieme ai ministri, a singoli provvedimenti e vi assicuro che le riforme già varate non sono ancora nulla rispetto a quelle che stiamo per varare. L'impegno è ricostruire la fiducia tra cittadini e istituzioni", ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando al Festival dell'economia civile, riferendosi ai promotori dell'evento che chiedevano  al Parlamento di mettere al centro della loro azione l'unica direzione di sviluppo possibile e sostenibile, quella che coniuga valore economico, dignità del lavoro e tutela dell'ambiente. 

"Quota 100, oltre a contribuire al rinnovamento della forza lavoro rappresenta una misura riparatrice verso una fascia di lavoratori", ai quali è stato detto all'improvviso che ci volevano più anni per andare in pensione. Questo è stata "una grave violazione del patto sociale suscettibile di compromettere ancora una volta la fiducia dei cittadini verso le istituzioni",  ha detto Conte.

"Domani non è previsto il Consiglio dei ministri, lo fisseremo ovviamente in settimana e porteremo il Decreto crescita", ha detto il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe conte, oggi a Firenze, parlando con i giornalisti a margine del Festival nazionale dell'economia civile. 

Il presidente del Consiglio sottolinea anche che "la radice dei mali dell'Italia è la perdita di fiducia: l'assenza di fiducia negli altri frena lo slancio verso il futuro" e "mina il funzionamento dei mercati".

Incontro tra Conte e Salvini 
"Pomeriggio di lavoro e relax in Toscana, parlando di futuro. Buona domenica Amici!". Con questo post su facebook Matteo Salvini - allegando una fotografia - fa sapere di aver passato il pomeriggio insieme al premier Giuseppe Conte. Nella foto si vedono Salvini e il premier insieme sorridenti. 

"Bel pomeriggio insieme nella campagna fiorentina. Bene le parole e le discussioni, rispettando ognuno le idee dell'altro, ma non perdiamo mai di vista la "ragione sociale" per cui siamo al governo: lavoriamo con la massima concentrazione per gli interessi degli italiani", scrive il premier Giuseppe Conte su facebook commentando l'incontro con Matteo Salvini.‬

Tria: nessuno ci chiede una manovra correttiva
L'Italia si avvia a una crescita pari allo zero per il 2019 ma non ci sarà alcuna manovra correttiva, nessuno ce la chiede. Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, dal Festival dell'economia di Firenze illustra lo stato di salute del Paese ed elenca le ricette per la ripresa: subito lo sblocca cantieri e il dl crescita contro la stagnazione, "spero prima del Def", e "un grande piano coordinato per il Mezzogiorno, puntato su innovazione tecnologica, formazione, infrastrutture, investimenti pubblici". Poi mette in guardia chi attacca il sistema bancario italiano: "Significa avallare una campagna europea che ci sta mettendo in difficoltà e minare l'interesse nazionale".
Condividi