Israele,uccise palestinese: no a grazia

Condividi
02.28 Il presidente di Israele, Rivlin, ha respinto la richiesta di grazia presentata da un soldato riconosciuto colpevole di omicidio preterintenzionale nei confronti di un palestinese, ucciso mentre era già a terra. Il caso aveva diviso l'opinione pubblica in Israele. La domanda era stata presentata un mese fa. L'uomo dovrà quindi scontare tutta la condanna a 18 mesi di reclusione scattata il 9 agosto, dopo la condanna in corte di appello.
Condividi