Giappone,diverbi fra familiari: 3 morti

Condividi
6.12 Un 56enne ha prima ucciso sua sorella e in seguito la propria compagna, poi si è tolto la vita. La tragedia è avvenuta in un santuario scintoista al centro di Tokyo. La sorella dell'omicida, capo sacerdote al santuario di Hachimangu, è stata attaccata appena scesa dall'automobile, e anche il suo autista è rimasto ferito. Sul luogo del duplice omicidio sono stati ritrovati 2 coltelli e una spada da samurai. Secondo gli investigatori, il 56enne avrebbe agito a seguito di diverbi.
Condividi