Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ContentItem-b3e5f51e-cdd3-4fd9-8c8f-c2c7f710a02c.html | rainews/live/ | true

Segre: rinuncia vendetta mi rese libera

Condividi
13.57 Nel periodo vissuto nel campo di concentramento di Auschwitz, "mi ero nutrita di odio e di vendetta". Lo ha detto la senatrice Liliana Segre ai 2.400 studenti incontrati a Milano in vista della Giornata della Memoria. Fu tentata di vendicarsi di uno dei suoi carcerieri,avendo avuto l'occasione di prendere una pistola. Ma non lo fece. "Da quel momento sono diventata una donna libera e di pace",racconta."I nazisti ad Auschwitz erano i bulli di allora", perciò invita i ragazzi a "non essere indifferenti ai gesti dei bulli"
Condividi