SALUTE

Anticoncezionali

Contraccezione d’emergenza, senza ricetta per maggiorenni

Pillola del giorno dopo senza ricetta medica, resta l’obbligo di prescrizione solo per le minorenni. Lo ha stabilito l’AIFA, allineando l’Italia ad altri Paesi europei.

Condividi
Niente ricetta per la contraccezione d’emergenza, la cosiddetta pillola del giorno dopo, che si allinea così a quella dei cinque giorni dopo, senza ricetta per le maggiorenni già da maggio dello scorso anno. Non è un farmaco abortivo, quindi a livello europeo l’agenzia del farmaco aveva previsto entrambe le pillole libere da prescrizione: sono farmaci ormonali che impediscono l’ovulazione: il meccanismo è simile alla pillola anticoncezionale, la potenza è 30 volte maggiore.

L’efficacia della pillola del giorno dopo è molto elevata, al 95% se il farmaco è assunto tra le 12 e lòe 24 ore da un rapporto sessuale non protetto: non funziona se c’è già stata la fecondazione e l’annidamento. Ed ha un’efficacia ridotta, in donne che superino gli 80 chili di peso. Efficacia ridotta anche se si è in cura con alcuni antibiotici, farmaci per l’epilessia, per l’AIDS e alcune molecole antidepressive. Il problema, per entrambi i farmaci, è la contrarietà di quasi la metà dei farmacisti a venderli senza ricetta, secondo una indagine della SWG, e dei medici che fanno obiezione di coscienza: eppure non sono farmaci abortivi, ma solo anticoncezionali, sottolinea la Società Medica Italiana per la Contraccezione. L’ostracismo contro questi farmaci costringe poi le donne che non desiderano una gravidanza ad abortire, sostiene ONDA, l’Osservatorio sulla salute delle donne: 97mila le interruzioni volontarie di gravidanza, nel 2014, la metà rispetto al picco storico.
Condividi