Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-Conte-Stanziati-fino-a-25-miliardi-per-emergenza-ok-a-scostamento-deficit-4a9093d5-1662-4338-8849-c4bd151cfabd.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La lotta all'epidemia

Coronavirus, Conte: "Tra poco importanti aggiornamenti"

Il premier Conte avverte che tra poco darà importanti aggiornamenti. Intanto il decreto sulle misure economiche sarà varato "venerdì" e sarà da "12 miliardi". Sull'ipotesi di altre misure restrittive il premier sollecita i governatori del nord a formalizzare le richieste. Fontana scrive al governo: "Fate presto". Il presidente cinese Xi a Mattarella. "Sosteniamo sforzi Italia". Oms: bene misure Italia, speriamo in effetti a breve

Condividi

"Questa sera mi collegherò in diretta per darvi alcuni importanti aggiornamenti". Cosi' il premier Giuseppe Conte su facebook. La diretta è prevista alle 21.40.

Interventi straordinari e voto unanime
In Consiglio dei Ministri "abbiamo stanziato risorse straordinarie per 25 miliardi". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in Conferenza Stampa a Palazzo Chigi. Si tratta di "20 miliardi in termini di indebitamento netto che corrispondono a 25 miliardi di stanziamenti" ha precisato  il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del Cdm che ha stanziato 25 miliardi per l'emergenza coronavirus. Il decreto sulle misure economiche per l' emergenza coronavirus sarà varato "venerdì" e sarà da "12 miliardi" ha detto Gualtieri  per mutui e tasse sospesi, estensione della cig, aiuti alle imprese e alle famiglie, congedo parentale, voucher per baby sitter e badanti, assunzioni di medici e infermieri. 

Ok unanime di Camera e Senato all'aumento di deficit
Via libera unanime della Camera all'aumento del deficit chiesto dal governo. I voti a favore sono 332. Nessun voto contrario e nessun astenuto. L'autorizzazione allo scostamento del debito richiesta dal governo al Parlamento viene quindi approvata, essendo stata raggiunta e superata la maggioranza assoluta dei voti, pari a 316 sì. Al completo i banchi del governo: a votare sono venuti in massa ministri e sottosegretari. Alla seduta hanno preso parte solo 350 deputati su 630, a seguito delle regole restrittive decise da Montecitorio con l'accordo di tutti i capigruppo per rispettare le misure di contenimento del contagio.

Anche il Senato ha approvato all'unanimità, con 221 voti a favore, nessun contrario e nessun astenuto, l'autorizzazione allo scostamento di bilancio richiesta dal governo al Parlamento. L'esito positivo dello scrutinio è avvenuto dopo le lunghissime operazioni di voto, la cui modalità è stata modificata per limitare le possibilità di contagio. I senatori, chiamati ad esprimersi con voto nominale sono stati chiamati in piccoli gruppi in aula, per evitare code e vicinanza eccessiva.

I governatori del Nord chiedono misure più restrittive. Conte: "Si formalizzino le richieste"
Sull'ipotesi di altre misure restrittive, come richiesto dai governatori del Nord, il premier ha sollecitato il governatore della Lombardia Attilio Fontana e gli altri che avevano sollecitato tali interventi di formalizzare le richieste. Il governo non esclude ulteriori misure, ha ribadito il premier. "Non c'è alcuna chiusura da parte del Governo a eventuali misure più restrittive" ha detto Conte, spiegando di essere  in attesa che la Regione Lombardia formuli nel dettaglio le  ulteriori misure che ritiene necessarie. Allo stesso tempo,  ha avvertito Conte, "stiamo attenti, non affidiamoci a  reazioni e istanze emotive, dobbiamo seguire un percorso, con  un comitato tecnico scientifico che ci deve guidare".



Supercommissario? "Ora sarebbe un errore"
Un super commissario per l'emergenza Coronavirus? "Stiamo parlando di sanità è una esigenza diversa rispetto a quella del passato quando c'era l'esigenza di organizzare un G7 o ricostruire dopo il terremoto. Non c'è la minima efficacia nell'avocare a livello centrale le competenze delle Regioni. Sottrarre competenze alle regioni sarebbe un errore. Sarebbe disfunzionale, non lo si può fare a emergenza in corso". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

"Tutela salute tenendo conto di tutti gli interessi"
"L'obiettivo prioritario è tutelare la salute dei cittadini ma teniamo conto che ci sono anche altri interessi in gioco, che incidono sulla vita delle persone. Ci sono libertà civili, diritti sociali, c'è la libertà d'impresa che subisce restrizione e anch'essa ha un valore costituzionale.Dobbiamo sempre procedere con attenzione. Adesso già comincio vedere sondaggi...stiamo attenti. Abbiamo un comitato tecnico-scientifico che ci deve guidare e che potrebbe anche dirci che alcune misure non offrono garanzia di affidabilità". Così il premier Giuseppe Conte

Patuanelli: "25 miliardi prima iniezione risorse"
"Oggi in Consiglio dei Ministri abbiamo stanziato 25 miliardi di euro, una prima iniezione di risorse con la quale vogliamo aiutare famiglie, lavoratori, imprese". Lo scrive su Facebook il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. "Dovremo tutelare le nostre aziende, l'intero tessuto produttivo, e la priorità - sottolinea - ora è coordinarsi coi corpi intermedi e anche a livello comunitario. Oggi, come forse mai prima - conclude - siamo davvero tutti sulla stessa barca". 

Catalfo: "In dl Cig speciale per tutti i lavoratori"
Nel decreto ci sarà "una Cig speciale che va a tutelare tutti i lavoratori indipendentemente dal settore a cui appartengono". Lo dice il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo in conferenza stampa a Palazzo Chigi. Nel decreto ci sarà "un congedo parentale speciale per tutte le famiglie italiane e in alternativa la possibilità di usare un voucher per babysitter".

Gualtieri: "Posticiperemo adempimenti fiscali"
"Sul fronte del fisco proponiamo di posticipare gli adempimenti, quindi, per assicurare sostegno agli autonomi con riduzione del fatturato, potranno essere prodotte sospensioni di versamenti contributivi". Lo afferma il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, parlando al Senato.

Gualtieri: "Ue pronta a tutto, unità indispensabile"
"L'Unione europea è pronta a fare tutto il necessario, l'unità dell'Europa è una risorsa preziosa e indispensabile". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, nel corso dell'audizione, in videoconferenza, nelle commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato.



Renzi, giochiamo tutti con la stessa maglia
"Italia viva dice sì alle misure eccezionale proposte dal governo per fronteggiare l'emergenza coronavirus. In tempi eccezionali la risposta non può che essere unanime, tutti giochiamo con la stessa maglia", ha detto Matteo Renzi nell'Aula del Senato.

Lega e Fdi votano sì a scostamento di Bilancio
La Lega voterà la risoluzione del Governo sullo scostamento del bilancio per far fronte all'emergenza coronavirus. Lo conferma il segretario della Lega Matteo Salvini parlando con i giornalisti al Senato. Voterete lo scostamento oggi? "Sì, sì certo", risponde Salvini. "Nella nostra risoluzione - aggiunge il segretario della Lega - chiederemo però che non si metta un tetto numerico: se serviranno sessanta miliardi dovranno essere sessanta. Se poi, col passare delle ore, si arriva ai 30 miliardi da noi richiesti, va bene. Siamo sulla strada giusta". Anche da Fdi ok al decreto. "Emergenza coronavirus: oggi in Parlamento Fratelli d'Italia voterà sì allo scostamento di bilancio del governo. Perché la Nazione viene prima della fazione" ha scritto su Twitter il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Fontana: "Inviate proposte al governo che ha aperto tavolo tecnico"
"Abbiamo inviato al Governo le proposte concordate con i sindaci relative a ulteriori misure di contenimento della diffusione del Coronavirus". Lo comunica il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Il documento - prosegue Fontana -contiene il dettaglio di quelle che sono le iniziative che consideriamo indifferibili sulla base dei dati scientifici in nostro possesso e già comunicati ieri pomeriggio al Governo, nel corso della riunione con i ministri Boccia e Speranza e con i presidenti delle Regioni, oltre che all'Istituto Superiore di Sanità". Poi il governatore ha aggiunto: "Ho parlato con il ministro Boccia che ha  detto che stanno valutando le nostre richieste, è stato aperto un tavolo tecnico per entrare più nel dettaglio rispetto a quello che ho  detto".



Dal Nord la richiesta di chiudere tutto 
I governatori del nord Fontana e Zaia già ieri hanno chiesto un ulteriore irrigidimento dei provvedimenti per il contenimento dell'epidemia e perfino il capo della protezione civile e commissario all'emergenza Borrelli ritiene che andrebbe valutata la richiesta della "chiusura totale" della Lombardia. Il capo dell'esecutivo è consapevole della situazione e non chiude la porta all'ipotesi di una serrata generale. 

Cirio: "Pronti a chiudere il Piemonte"
Piemonte è pronto a chiudere per l'emergenza Coronavirus. Lo ha detto il governatore Alberto Cirio ai microfoni di Radio 24. "Se il governo deciderà che la Lombardia farà questo passo - ha detto - credo che anche il Piemonte dovrà in qualche modo essere compreso". "Se le parole del presidente Fontana - ha precisato - vanno nella direzione di chiudere tutto, credo che a questa riflessione vada prestata grandissima attenzione. E' per questo che l'ho sottoposta all'unità crisi e al comitato scientifico regionale, per avere già oggi un parere da trasmettere al governo

Buffagni: "Chiudere tutto è semplicistico"
 "Credo che dire 'chiude tutto' sia semplicistico e vincente a livello di comunicazione, ma non si gioca sulla pelle delle persone". Lo ha detto il viceministro dello Sviluppo economico, Stefano Buffagni. La filiera alimentare e quella sanitaria, ha detto, "non possono chiudere", mentre altre attività "vanno limitate".

Ricciardi: "Chiudere tutto ha senso per la Lombardia ma non per tutta l'Italia"
La Lombardia chiede di "chiudere tutto" per contenere il più possibile il contagio da coronavirus. Una proposta promossa da Walter Ricciardi: "La richiesta ha senso, la pressione sul servizio sanitario regionale lombardo è spasmodica", dice il consulente del ministero della Salute in un'intervista a Circo Massimo, su Radio Capital, "la Lombardia è per l'Italia quello che Wuhan era per l'Hubei. La misura che potrebbe essere proporzionata, ma", precisa il membro dell'OMS, "non lo è per il resto del Paese, in particolar modo per le regioni centromeridionali dove questa situazione ancora non c'è. Se poi ci saranno ulteriori elementi, visto che la situazione viene monitorata giorno dopo giorno, siamo pronti a prenderla in considerazione".

Gentiloni apre a richiesta aggiuntiva Italia su aumento deficit
Abbiamo ricevuto ieri sera" dal ministro Gualtieri una nuova lettera "che aumenta la richiesta per una spesa aggiuntiva" destinata a fare fronte alle conseguenze dell'emergenza  Coronavirus: questo "non è il momento di guardare ai decimali ma ai posti di lavoro e al futuro delle nostre economie". Così il commissario Ue all'economia Paolo Gentiloni, intervenendo a Uno Mattina, ha aperto alla nuova richiesta di aumento del deficit avanzata dall'Italia.

Merkel, parlerò di nuovo con il premier Conte
"Parlerò di nuovo con il premier italiano Giuseppe Conte. Vedremo cosa potremo fare per aiutare l'Italia in questa difficile situazione". Lo ha detto la cancelliera Angela Merkel parlando con i giornalisti a Berlino rispondendo ad una domanda relativa sull'ipotesi di spedire personale medico nel nostro Paese per contribuire a sostenere il sistema sanitario italiano. "Ovviamente non è certo facile inviare personale medico, anche dal punto di vista pratico, vedi per esempio le barriere linguistiche", ha aggiunto la cancelliera.

Iniziati controlli serrati al Brennero
Sono scattati i controlli serrati al Brennero. Da questo momento le autorità austriache fermano tutti i veicoli in uscita dall'Italia per le verifiche sanitarie anti-covid 19, secondo le procedure previste dal decreto firmatola scorsa notte da Vienna.

Fca chiude Pomigliano, Melfi e Cassino
Fca chiuderà temporaneamente alcuni impianti italiani nell'ambito delle misure per contrastare la diffusione del Coronavirus. Si fermeranno le fabbriche di Pomigliano oggi, giovedì e venerdì, Melfi e la Sevel giovedì,venerdì e sabato, Cassino giovedì e venerdì. Tutti gli stabilimenti italiani saranno coinvolti in interventi straordinari.

Chiusura negozi: Decathlon chiude in tutta Italia fino al 15 marzo
Da oggi, mercoledì 11, e fino a venerdì 13 marzo compreso, tutti i negozi Decathlon sul territorio nazionale  resteranno chiusi al pubblico per decisione aziendale. Questa misura si aggiunge a quanto definito dal DPCM che prevede la chiusura nelle  giornate di sabato 14 e domenica 15 marzo. Lo comunica l'azienda  aggiungendo che "resteranno attive tutte le attività che ci  permetteranno di portare lo sport a casa, con decathlon.it".

Cina invia team medici esperti in Italia
Un team di cinque medici esperti cinesi sarà inviato in Italia con un membro della Croce rossa di Pechino e uno specialista del Chinese Center for Disease Controland Prevention: porteranno "le loro competenze" e forniture per aiutare l'Italia contro l'epidemia del coronavirus, riferisce la Cgtn, la tv in lingua inglese della statale Cctv. Ieri, nella telefonata con il collega Luigi Di Maio, il ministro degli Esteri Wang Yi ha detto che "se la parte italiana lo chiede, la Cina è pronta a mandare personale medico per aiutare l'Italia",secondo i media cinesi.

Frati positivi Coronavirus, appello chi si è confessato
Quattro frati del convento francescano di Lendinara (Rovigo) sono risultati positivi al tampone per il Coronavirus, e ora tutta la comunità di 20 religiosi è in isolamento fiduciario. Lo conferma all'Ansa il padre guardiano. Appreso l'esito del test, i frati hanno subito lanciato un appello ai fedeli che avevano fatto la confessione nella chiesa di Sant'Agata il giorno 7 marzo - prima i religiosi erano altrove - percé contattino velocemente l'Uls. Si tratta in tutto, spiegano dal  convento, di una decina di persone, di Lendinara e altri paesi vicini, che sono già state individuate, e i cui recapiti sono stati comunicati dai frati all'Ulss 5 polesana. Dei 4 frati, solo uno, un quarantenne, è ricoverato, nel reparto malattie infettive di Rovigo. Gli altri tre, tutti asintomatici, sono in isolamento fiduciario in convento, al pari degli altri componenti la comunità. Prima di scoprire d'essere stati contagiati dal SarsCov2 i francescani di Lendinara si erano recati in 'trasferta' per una settimana a Camposampiero, nel padovano, per prendere parte alla riunione capitolare chiamata a votare per il rinnovo del ministro provinciale.

Xi scrive a Mattarella. "Sosteniamo sforzi Italia"
"Il presidente Xi Jinping scrive al presidente Mattarella: il governo e il popolo cinese sostengono fermamente gli sforzi dell'Italia, fornendo collaborazione per combattere l'epidemia. L'umanità è una comunità dal futuro condiviso e dobbiamo lavorare insieme! #ForzaCinaeItalia". Lo ha scritto, su Twitter, l'ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia.

Oms: bene misure Italia, speriamo in effetti a breve
"Siamo incoraggiati dalle misure aggressive adottate dall'Italia, speriamo che abbiano effetti nei prossimi giorni". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra sull'epidemia di coronavirus.

Condividi