Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-Gallera-da-ieri-1555-nuovi-casi-e-320-morti-si-conferma-trend-in-calo-f7518329-bfbe-436d-9024-72d1ef9c724e.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

La lotta all'epidemia

Coronavirus, Gallera: "Da ieri 1.555 nuovi casi e 320 morti, si conferma tendenza in calo"

"Oggi forse è la prima giornata positiva di questo mese duro, durissimo. Non è ancora il momento di cantar vittoria e rilassarci, ma una luce in fondo al tunnel la vediamo" afferma l'assessore lombardo al Welfare. I pazienti positivi a oggi sono 28.761

Condividi

"Oggi si conferma il trend in calo,possiamo dire che è il primo giorno positivo, non è il momento per cantar vittoria ma  finalmente vediamo una luce in fondo al tunnel". Così l'assessore al Welfare Giulio Gallera, nella diretta facebook per fare il punto sulla emergenza coronavirus in Lombardia, aggiungendo che è il terzo giorno di dati in calo. I pazienti positivi a oggi sono 28.761,  +1.555 su ieri, incremento in discesa.

"Il dato più bello" della giornata è il calo dei ricoveri, dato che è "il primo giorno che questo succede": le persone ricoverate oggi sono 9266, mentre ieri erano 9.439, quindi 173 in meno.

A Milano crescita nuovi positivi quasi dimezzata
Si è ridotta di quasi il 50% la crescita di casi positivi sia a Milano città sia in tutta la provincia. I positivi a Milano città sono 2176 con un aumento di 137 casi, mentre ieri era di 210 e due giorni fa di 279. In tutta la provincia i positivi sono 5326, con un aumento di 230, mentre ieri erano 424 in più e l'altro ieri 868.

Calano i positivi a Bergamo, crescono a Brescia
Continuano a migliorare i dati relativi ai nuovi casi nella provincia di Bergamo, mentre peggiorano decisamente in quella di Brescia. Secondo i dati forniti da Gallera, nella provincia di Bergamo ci sono 6471 positivi, con una crescita di 255 nuovi casi, mentre ieri era stata di 347 e l'altro ieri di ben 715.   A Brescia, invece, i positivi sono 5905, con una crescita di 588 nuovi casi, mentre ieri erano stati 289 e l'altro ieri 380. Nella provincia di Lodi, la prima colpita in Italia dal coronavirus, i contagiati sono 1817, con 45 nuovi casi, ieri erano 79 e l'altro ieri 96.

No a tamponi random, con il raffreddore state a casa
"I tamponi vogliamo farli e li facciamo a tutti coloro che hanno bisogno, ma vogliamo mirare in maniera selettiva le persone a cui farlo. Al nostro personale in ospedale prendiamo da oggi la temperatura a tutti e, appena hanno 37.5, li ma.ndiamo a fare i tamponi", ma "non vogliamo fare random fuori da un supermercato i tamponi a qualcuno" ha quindi spiegato l'assessore, chiedendo a tutti di "isolarsi anche con un semplice raffreddore".

"Vi chiediamo di stare a casa - ha proseguito- chi ha l'influenza, chi ha un raffreddore stia a casa, anche solo con un raffreddore rafforzato. Poi vi teniamo monitorati, e se peggiorate è il medico di medicina generale che vi manda a fare il tampone" perché "se ne facciamo troppi il sistema ci impiega troppo tempo e non sarebbe efficace".

Primi medici volontari in Lombardia mercoledì
"Ci siamo sentiti oggi con Fontana. Gli abbiamo preannunciato che i primi medici volontari della task force della Protezione civile arriveranno mercoledì". Lo ha detto il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia parlando con i giornalisti alla Protezione civile. Si tratta del primo contingente frutto del bando online lanciato in tutta Italia per 300 posti complessivi.

Condividi