Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-borse-a-picco-lo-spread-scende-di-15-punti-e4eb8e27-5ff7-4ceb-8ec1-e7c3c5aa3b54.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Coronavirus, borse a picco. Lo spread scende di 15 punti

Condividi
di Fabrizio PattiMilano Sono molto pesanti le conseguenze sui mercati delle preoccupazioni per il coronavirus. 
Le borse in Cina sono ancora chiuse per il capodanno ma Tokyo nella notte è scesa di 2 punti percentuali e oggi oltre due punti perdono Londra, Francorte e Parigi. Scende meno il Ftse Mib di Milano, -1,55 per cento. 

In Europa penalizzati soprattutto i titoli di Trasporti, Lusso, Auto. Gli investitori comprano invece beni rifugio come l'oro, che è vicino ai valori massimi dal 2012 e oggi sale dello 0,75%, a quota 1583 dollari all'oncia. Nell'ultima settimana si è apprezzato di oltre un punto percentuale e mezzo, negli ultimi 12 mesi del 21 per cento.  
I timori per un rallentamento dell'economia fa crollare il petrolio, -3,40 per cento oggi, sotto quota 59 dollari (58,60) il Brent del Mare del Nord. Siamo sui minimi dallo scorso ottobre. 
A limitare le perdite a Milano c'è il calo del rendimento di quasi 20 punti base del Btp italiano, che beneficia in parte le banche. L'indice di settore a Piazza Affari, in apertura positivo fino al +1%, è però ora in flessione (-0,42%). E' sceso di 15 punti lo spread con il Bund tedesco, a 142 punti, sui livelli di fine settembre.
Tra i singoli titoli a Piazza Affari i cali maggiori per StMicroelectronics (-5%), Cnh Industrial (-4,80%), Tenaris (-3,80%), così come i titoli del lusso, come Salvatore Ferragamo (-3,61%), Moncler (-2,96%) e Tod's (-3,78%). 
Condividi