Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-la-situazione-in-Europa-bb596fe6-dee8-4540-90af-8491d704a658.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

I numeri della pandemia nel Vecchio Continente

Coronavirus in Europa. Decessi record in Gran Bretagna e Francia. Accelera il contagio in Svezia

Torna a salire il numero dei morti in Spagna. Crescono i casi in Germania, impennata di decessi in Belgio

Condividi
Il ministero della sanità britannico ha corretto al ribasso il calcolo del Guardian, che aveva parlato di 854 morti in Gran Bretagna,  indicando un incremento giornaliero di 786 morti nell'intero regno, fino a un totale esatto di 6.159. Mentre ha limitato il numero complessivo dei contagi a 55.242, con una curva di crescita stabilizzata attorno a circa 4000 al giorno. I 786 morti in più in 24 ore restano comunque un picco record di vittime del coronavirus per la Gran Bretagna.

Sono 607 i decessi per Coronavirus in Francia nelle ultime 24 ore, per un totale di 7.091 negli ospedali. Aggiungendo gli oltre 3.000 morti del censimento effettuato negli ospizi, la Francia ha superato le 10.000 vittime e fa segnare questa sera un totale di 10.328 decessi. Il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, ha annunciato che la Francia ha toccato il numero di 30.000 ricoverati per Coronavirus negli ospedali, mentre 19.337 ne sono stati dimessi guariti. Negli ospedali i morti sono stati 7.091, dai dati che affluiscono dalle case di riposo le vittime sono 3.237. Salomon ha ribadito che nella maggior parte degli ospizi non ci sono stati casi e che il metodo utilizzato per il censimento dei casi nelle case di riposo è quello di considerare tutti i decessi di marzo provocati da Covid-19 dopo due soli tamponi positivi di vittime. I pazienti in rianimazione sono oggi 7.131, con 518 nuovi ingressi, ma un saldo di letti occupati in più di sole 59 unità se si considerano i pazienti che hanno lasciato il reparto. I 518 nuovi ingressi fanno segnare un'inversione di tendenza negativa rispetto alla diminuzione osservata negli ultimi giorni.

Dopo quattro giorni di calo, torna a salire il numero di morti legati a Covid-19 in Spagna: il ministero della Salute ha annunciato 743 nuovi decessi nelle ultime 24 ore, aggiornando così a 13.798 il totale dei morti. I casi di contagio salgono, invece, supera la soglia dei 140 mila. Il quotidiano El Pais fa notare che il martedì c'èsempre una balzo, in qualche modo artificiale perché vengono accumulati i decessi del sabato e della domenica (i dati diffusi oggi rilevano quanto inviato dalle varie comunità ieri sera).

Nuovo aumento dei casi confermati di coronavirus in Germania: secondo l'istituto Robert Koch, nelle ultime 24 ore si sono registrati 3.824 nuovi contagi, che portano il totale a 99.225, dopo 4 giorni consecutivi in cui il trend era in calo (3.677 nuovi casi confermati lunedì).Il numero dei decessi delle ultime 24 ore è di 173, per un totale di 1.607.

Più di cento persone contagiate dal Covid-19 sono morte nelle ultime 24 ore in Svezia, lo afferma l'agenzia pubblica di sanità. Il Paese, poco più di 10,3 milioni di abitanti, aveva mantenuto un certo lassismo, per poi prendere qualche misura di contenimento. Ora i contagiati sono 7.693 e i morti 591, con una mortalità notevolmente più alta di quella riscontrata negli altri Paesi scandinavi. 

Continua la crescita dei casi di coronavirus in Svizzera, con 552 nuovi casi. E' un calo rispetto agli 822 del giorno prima. In totale, la confederazione conta almeno 21.652 contagi accertati. I morti sono 584, 25 in più rispetto a ieri. La Svizzera ha circa 8,5 milioni di abitanti, al momento registra 252 contagiati ogni 100 mila abitanti.

Il Belgio ha registrato un'improvvisa impennata del numero di decessi legati all'epidemia, dopo che le autorità sanitarie sono state informate della morte di 241 persone nei giorni scorsi in alcune case di riposo nelle Fiandre. "Nelle ultime 24 ore 162 persone sono decedute e siamo stati informati di 241 decessi che hanno avuto luogo in case di riposo nelle Fiandre nei giorni scorsi", ha detto uno dei portavoce del ministero della Sanità, Emmanuel Andre, durante la conferenza stampa quotidiana sulla situazione della pandemia. I decessi nelle case di riposo sono considerati "sospetti" perché non c'è stata conferma con una diagnosi in laboratorio, ha spiegato il portavoce. Complessivamente il numero di decessi in Belgio legati al Coronavirus sale a 2.035 rispetto ai 1.632 annunciati ieri.

Il numero totale di casi di Coronavirus è salito a 22.194, dopo che ieri sono stati registrati 1.381 persone positive al Covid-19. La situazione negli ospedali si è stabilizzata. Ieri sono stati ammessi negli ospedali 314 pazienti, mentre 171 sono stati dimessi, per un totale di 4.157 ricoveri. Il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva è del 56%, con 1,260 pazienti totali e un aumento di 4 unità ieri. 

La Bbc ha pubblicato una classifica dei Paesi in grado di riemergere più velocemente dalla crisi economica provocata dalla pandemia del Covid-19. Tra questi (130 in tutto ) al primo posto c'è la Norvegia, seguita da Danimarca, Svizzera e Germania, mentre l'Italia è al 31esimo posto.
Condividi