Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Coronavirus-portavoce-del-governo-francese-Italia-non-ha-arginato-epidemia-bc1901e6-25ba-4a0a-aa43-812367294350.html | rainews/live/ | true
MONDO

Con 2.281 casi e 48 morti, la Francia è il secondo focolaio in Europa

Coronavirus, portavoce governo francese: "L'Italia ha preso misure che non hanno arginato epidemia"

Questa sera al Tg delle 20 il presidente Macron parla alla nazione, mentre ieri la portavoce del governo in conferenza stampa ha criticato le misure prese dall'Italia. Oms: "Grati all'Italia per le misure varate". Da oggi in Corsica scuole chiuse fino a fine mese

Condividi
Con 2.281 casi e 48 morti, la Francia è  il secondo focolaio di nuovo coronavirus in Europa. Dal governo francese fino a ieri ci sono state dichiarazioni e azioni nel segno dell'apparente normalità per rassicurare i francesi sull'andamento dell'epidemia di Covid-19. Stasera al tg delle 20 il presidente Emmanuel Macron interverrà per la prima volta ufficialmente con una breve dichiarazione alla nazione tesa a "spiegare bene le cose e preparare il Paese alle prossime tappe".

Intanto però ieri in un conferenza stampa la portavoce del governo, Sibeth Ndiaye, parlando della situazione nel Paese ha fatto riferimento all'Italia dicendo che "ha preso delle misure che non hanno permesso di arginare l'epidemia". Sottolineando poi la differenza delle scelte fatte dalla Francia. I

Qualche giorno dopo la pubblicazione del pezzo il tweet con il video pubblicato dalla tv francese BFM è stato rimosso dall'account Twitter  e non risulta essere più visibile.



La portavoce ha parlato di un "un momento di crisi sanitaria che non ha precedenti per il nostro paese, perché non abbiamo mai conosciuta alcuna con queste caratteristiche", ha aggiunto Ndiaye, affermando che in questo momento è "importante avere un intervento" del capo dello Stato. Insistendo sulla necessaria "continuità democratica", la portavoce del governo e segretario di Stato ha quindi difeso il proseguimento della revisione parlamentare della riforma delle pensioni. E ha confermato lo svolgimento delle elezioni municipali in 36.000 comuni della Francia. Il primo turno si svolgerà il 15 marzo, il secondo è invece previsto per il 22 dello stesso mese.

Intanto la Corsica ha deciso di chiudere le scuole fino a fine mese. Mentre l'Oms, proclamando la pandemia, ha consigliato di adottare le stesse misure adottate dall'Italia, esprimendo apprezzamento per le scelte drastiche fatte finora. "Siamo grati per le misure adottate in Iran, Italia e Corea del Sud per rallentare il virus e controllare l’epidemia di Covid-19. Sappiamo che queste misure stanno mettendo a dura prova le società e le economie, proprio come hanno fatto in Cina" ha ribadito il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra. "Siamo profondamente preoccupati -ha aggiunto successivamente - del fatto che alcuni Paesi non stiano affrontando questa minaccia con lo stesso livello di impegno politico necessario a tenerla sotto controllo".

In Francia secondo alcune anticipazioni di Ndiaye, al termine del consiglio dei ministri del mercoledì e del direttore generale del ministero della Sanità, Jerome Salomon, le misure da varare per la fase 3 dell'epidemia "sono ancora in corso di valutazione, ma non saranno le stesse per l'intero territorio nazionale".

 
Condividi