Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cortina-dampezzo-al-buio-per-nevicata-eccezionale-c0cc2b63-996b-4caf-9ab3-ecda824b2b90.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Maltempo in Veneto

Cortina d'Ampezzo isolata e senza luce per ore

Ancora disagi in Cadore dove, a causa di una forte nevicata, diverse località sono senza energia dal primo mattino. In serata, mediante gruppi elettrogeni, è stata ripristinata l'elettricità in alcune località. Resta alto il pericolo valanghe

Cortina d'Ampezzo
Condividi
Cortina d'Ampezzo è rimasta isolata e al buio per tutta la giornata e i disagi continuano ancora in parte della città. Molti alberghi e case sono senza energia elettrica e acqua calda dalle nove di questa mattina. Colpa delle abbondanti nevicate che hanno provocato problemi anche alla viabilità. Numerosi automobilisti sono rimasti bloccati in strada e, non potendo raggiungere la destinazione, hanno fatto dietrofront. 

Ripristinata l'elettricità in alcuna aeree
Intanto, mentre permane il guasto ai cavi, Enel ha fornito dei gruppi elettrogeni per sopperire all'emergenza e l'elettricità è stata provvisoriamente ripristinata in alcune aree della città. Si tratta di Riva, Manaigo, Albergo Zuel, Zuel di Sopra, Zuel di Sotto, Pian da Lago, la sede del Municipio di Cortina, il comando dei vigili del fuoco e dei carabinieri. A breve potrebbero essere rialimentate anche le sedi del Soccorso alpino e il comando della guardia di Finanza.

Fuori Cortina sono stati rialimentati: le località Sottoguda, Col di Rocca e Soraru nel comune di Rocca Pietore, il comune di Cencenighe, il Comune di Alleghe e nel comune di Sappada la località Bellavista. Ulteriori 30 gruppi elettrogeni stanno arrivando nelle aree interessate, anche se gli interventi sono rallentati dalla viabilità, bloccata da incidenti. 

Il blackout
Oltre a Cortina, il blackout ha interessato numerosi comuni del Cadore. La linea elettrica, infatti, è interrotta in più punti per la caduta di piante. Gianni Armani, amministratore delegato di Terna Rete Italia, la società che gestisce i tralicci, ha spiegato ai microfoni di Rainews 24 che gli operai lavoreranno tutta la notte, insieme alla Protezione Civile per cercare di riportare la situazione alla normalità. "Il problema - ha spiegato Armani - è che Cortina d'Ampezzo è servita da una sola linea, per questo è rimasta senza elettricità. Domani il bel tempo ci permetterà di utilizzare anche gli elicotteri". 

Strade bloccate e pericolo valanghe
Numerosi automobilisti non sono riusciti a raggiungere la città, meta in questi giorni natalizi di un notevole flusso di turisti. La statale 51 di Alemagna che conduce a Cortina d'Ampezzo è rimasta bloccata per ore a Ospitale di Cadore, a poche decine di chilometri dal centro dolomitico. Solo in serata la viabilità è stata ripristinata in gran parte delle strade di collegamento con Cortina. Resta però il pericolo valanghe arrivato al quarto grado, su una scala di cinque. "Il vento caldo proveniente da sud ha sciolto il ghiaccio formatosi nelle scorse settimane ed ora la grande quantità di neve fresca poggia in pratica sull'erba" ha spiegato all'Ansa il vicecomandante del Corpo Forestale di Belluno. 

Vacanze alternative senza luce e sci
I turisti, tra cui anche tanti vip, se ne stanno rintanati in albergo o nelle dimore di lusso. Le autorità cittadine sconsigliano di muoversi dalla città, anche perchè le macchine sono coperte da oltre mezzo metro di neve. Anche gli esercizi commerciali sono chiusi. "I turisti stanno vivendo con lo spirito giusto questa situazione di emergenza" spiega il presidente locale di Federalberghi Gherardo Manaigo. "Non funzionano nemmeno i cellulari quindi gli ospiti si danno appuntamento a voce nelle poche strutture dotate di generatore autonomo di energia. Mentre i bambini giocano in strada a palle di neve o con lo slittino".
Condividi