Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cristiano-Ronaldo-bentancur-Higuain-Sarri-Fonseca-Smalling-Diawara-Kolarov-0586c961-3440-42f2-910c-05955f463cdb.html | rainews/live/ | true
SPORT

Coppa Italia, quarti

La Juve vola in semifinale: allo Stadium la Roma si arrende 3-1

Gara già 'indirizzata' a fine 1° tempo grazie alle reti di Ronaldo, Bentancur e Bonucci. I giallorossi si svegliano nella ripresa, accorciano su un tiro di Under che rimpalla su Buffon, ma ormai è tardi. Un palo a testa, di Kalinic e Higuain. I bianconeri attendono ora la vincente di Milan-Toro  

Condividi
Juventus seconda semifinalista di Coppa Italia (dopo il Napoli): all’Allianz Stadium, battuta la Roma 3-1. La squadra di Sarri attende ora la vincente di Milan-Torino. Risultato che fa poche grinze.
  
Primi venti minuti di studio, i giallorossi sembrano tenere bene il campo, ma al primo errore i bianconeri colpiscono: Florenzi perde palla a centrocampo, l’azione si sviluppa sulla corsia sinistra con Ronaldo che prende palla, s’invola e fa centro con un chirurgico diagonale mancino (26’). La Roma accusa il colpo e al 38’ arriva il raddoppio: Bentancur scambia con Douglas Costa, salta (troppo facilmente) Mancini nel cuore dell’area e insacca di punta stile calcetto. Il tambureggiamento dei padroni di casa prosegue con la botta di Douglas Costa respinta in tuffo da Pau Lopez (39’) e si conclude prima dell’intervallo (47’) con il tris di testa firmato Bonucci su cross di Douglas Costa. Risultato in ghiacciaia, Roma poco costruttiva e senza grande personalità, difetti fatali quando giochi davanti ad una corazzata come la Juve.

Avvio ripresa pirotecnico, con gli ospiti subito vicini al gol (47’): Buffon si oppone alla conclusione di Pellegrini, sulla ribattuta Kalinic la spedisce sul palo (il croato poteva far meglio). Legno di qua, legno di là (48’): si stampa sull’incrocio la capocciata di Higuain, servito da Ronaldo. Al 50’ i giallorossi (ora più aggressivi) riducono il passivo: Cengiz Under prende palla sulla destra, si accentra e lascia partire una stoccata dal limite che coglie la traversa interna, sbatte su Buffon e finisce in rete. Ancora brividi in area bianconera sul tentativo mancino di Florenzi che trova la splendida risposta di Buffon (56’). Al 63’ Pau Lopez evita il peggio sulla deviazione ravvicinata di Higuain (assist Cuadrado), esce di un metro all’84’ il destro di CR7, al 94’ un super Buffon nega il 3-2 a Kolarov (testa). Fine delle emozioni e missione compiuta per la Juve.
Condividi