Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Cucchi-Ilaria-da-Nistri-no-scuse-ma-sproloquio-contro-Tedesco-dc05f1fa-fdde-43e6-9b19-5891df36b110.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L'accusa

Caso Cucchi, Ilaria: "Dal generale Nistri nessuna scusa ma uno sproloquio contro Tedesco"

"Il generale vuole colpire tutti quelli che hanno parlato", sostiene la sorella di Stefano Cucchi. Il ministro Trenta: nessuno sproloquio, il generale ha solo rimarcato obbligo a rispetto regole

Condividi
"Dal generale Nistri mi sarei aspettata non dico delle scuse, perche' avrebbe potuto essere per lui troppo imbarazzante, ma certo non 45 minuti di sproloquio contro Casamassima, Rosati e Tedesco, come a dire, ho pensato, che gli unici tre pubblici ufficiali che hanno deciso di rompere il muro di omerta' nel mio processo non sono degni di continuare ad indossare la divisa che io amo e rispetto". Lo ha detto Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, nell'intervento presso la sede della stampa estera in Italia, riferendo del colloquio di ieri con il comandante generale dell'Arma dei carabinieri e con il ministro della Difesa Elisabetta Trenta.

"In un processo dove stanno emergendo gravissime responsabilita' - ha aggiunto - siamo sicuri che vi sia proprio adesso una insopprimibile esigenza di punire proprio coloro che hanno parlato?". "Questo processo - ha proseguito - io, Fabio e la mia famiglia lo abbiamo fortissimamente voluto, ed ora il generale vuole colpire tutti coloro che hanno parlato. Danno peso ai post di Casamassima ma non ci difendono da quelli infamanti e violenti partoriti da pagine di Facebook e troll in gran parte gestiti da appartenenti a Polizia e Carabinieri. Basta con gli insulti e le violenze verbali, possono essere molto ma molto pericolosi".

Trenta: nessuno sproloquio da Nistri
"Il Comandante dell'Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri non ha portato avanti alcun sproloquio e non ha manifestato nei confronti di nessuno pregiudizi punitivi. Ero presente, se lo avesse fatto sarei intervenuta! Semplicemente, ha rimarcato l'obbligo per tutti i gradi al rispetto delle regole, il che rientra nelle sue prerogative di Comandante". Così in un post su facebook il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, replica ad Ilaria Cucchi a proposito dell'incontro di ieri con il generale.

"Comprendo imbarazzo Trenta ma non potevo tacere" 
"Prendo atto delle dichiarazioni della ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Posso solo dire che le confermo tutta la mia gratitudine e stima, come anche ribadito
durante la nostra lunga conversazione telefonica ieri sera, e comprendo il suo imbarazzo. Mi dispiace ma non potevo tacere". Lo scrive Ilaria Cucchi sul suo profilo Facebook riferendosi alla nota con cui il ministro ha precisato, e di fatto smentito, le sue parole dette oggi sul generale Trenta.
Condividi