ITALIA

Cyberspionaggio

Ecco i nomi della lista Occhionero, i due fratelli che spiavano da anni politici e istituzioni

Condividi

Nella lista degli account 'hackerati' dall'organizzazione capitanata dai fratelli Giulio e Francesca Occhionero scoperta dalla Polizia postale, figurano anche quelli di Matteo Renzi, di Mario Monti, dell'ex governatore della Banca d'Italia Fabrizio Saccomanni; di Piero Fassino, Ignazio La Russa Mario Canzio e dell'ex comandante della Guardia di Finanza Saverio Capolupo.

Spiati anche Vincenzo Scotti, Walter Ferrara, Alfonso Papa, Paolo Bonaiuti, l'ex ministro Maria Vittoria Brambilla, Luca Sbardella, Fabrizio Cicchitto, Daniele Capezzone, Vincenzo Fortunato, il ministro Paolo Poletti. L'ex presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e il senatore Domenico Gramazio.

Nel database oggetto dell'indagine sono stati trovati poi domini di importanti società private o enti istituzionali come Istruzione.it, Gdf.it, Banca d'Italia.it, Camera.it, Senato, Esteri, Tesoro, Interni, Regione Campania, Regione Lombardia, Cisl e UniBocconi. Pure due computer in uso ai collaboratori del cardinale Gianfranco Ravasi - dal 2007 presidente del Pontificio Consiglio della cultura, della Pontifica Commissione di archeologia sacra e del consiglio di coordinamento tra accademie pontificie.

Condividi