Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Dallas-spari-contro-la-polizia-uccisi-4-agenti-a-manifestazione-contro-violenza-su-afroamericani-e296b374-4b1c-41ed-b620-4b608ea78093.html | rainews/live/ | true
MONDO

Tensione in America

Dallas, cecchini contro la polizia:uccisi 4 agenti a manifestazione contro violenza su afroamericani

Feriti altri 7 agenti. In azione "multiple snipers", diversi tiratori scelti che avrebbero deliberatamente preso di mira gli agenti. La polizia sta negoziando con un uomo nascosto in un garage che ha minacciato di uccidere altri agenti e far detonare bombe, ha riferito il capo della polizia di Dallas, David Brown.  Secondo Brown l'uomo ha detto agli agenti "che 'la fine e' arrivata' e che ferira' e uccidera' altre persone"

Condividi
Non è ancora definitivo il bilancio del tragico tiro al bersaglio che ha seminato il terrore a Dallas, in Texas. Almeno 4 agenti di polizia sonon stati uccisi, almeno 7 feriti. In città era in corso una manifestazione per protestare contro la violenza della polizia sugli afroamericani e la recente, nuova ondata di omicidi quando sarebbero entrati in azione non meglio identificati "cecchini", che hanno aperto il fuoco contro gli agenti, uccidendone 4 e ferendone altri in modo grave.

Due dei sospetti sono ora in custodia: uno si è consegnato, l'altro è stato arrestato.
Sembra che un terzo uomo possa essere ancora in fuga, dopo essere stato visto allontanarsi con una borsa militare a bordo di una mercedes.

Su Facebook circolano foto e video di quanto accaduto:


La polizia di Dallas ha confermato la morte dei 4 agenti e sta tuttora cercando di mettere in sicurezza la zona.






La polizia sta negoziando con un uomo nascosto in un garage che ha minacciato di uccidere altri agenti e far detonare bombe, ha riferito il capo della polizia di Dallas, David Brown.  Secondo Brown l'uomo ha detto agli agenti "che 'la fine e' arrivata' e che ferira' e uccidera' altre persone". In diretta su Periscope la polizia di Dallas ha aggiornato sugli ultimi sviluppi e sul negoziato:



 
Condividi