Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/De-Rossi-Lo-avrei-tenuto-Ranieri-dalla-parte-del-capitan-meritava-un-diverso-comportamento-a4845bf2-716f-4b28-b638-ef2d77086296.html | rainews/live/ | true
SPORT

Trigoria

De Rossi? "Lo avrei tenuto". Ranieri dalla parte del capitano: meritava un diverso comportamento

Condividi
"A Daniele, essendo il capitano e una persona storica qui, forse andava detto in un'altra maniera e dargli il modo di pensare bene, invece questo modo non gli è stato dato. Per una figura così importante, e avendo i tifosi della Roma un amore sviscerato per la propria squadra, una considerazione più attenta avrebbe consigliato magari un altro comportamento".

Così il tecnico Claudio Ranieri sulle modalità che hanno portato al divorzio a fine stagione tra la Roma e Daniele De Rossi.

"Io non conosco i progetti futuri di Pallotta, con me non ne hanno parlato visto che tra due partite finisce il mio rapporto con la Roma. Certo, in ogni società di calcio ci sono dei ricambi, per cui ci sta" aggiunge Ranieri a Trigoria, spiegando che "se mi fosse stato chiesto di restare ad allenare io su De Rossi avrei detto: 'Lo voglio perché so che giocatore è, che uomo è, che capitano è'".   

"Come ho visto Daniele in questi giorni? Ancora devo parlarci ma dentro di sé sarà squassato, immagino che non dormirà la notte, ma è normale. Chi ha dato tutto e giocato anche non al 00% lo ha fatto per l'attaccamento alla maglia, ai tifosi, alla squadra" spiega Ranieri, soffermandosi poi sul futuro del centrocampista: "Credo voglia continuare a giocare, lo ha detto, ed è giusto che sia così. Ma vorrei fare un appello ai tifosi riguardo all'ultima partita all'Olimpico: mi auguro sia una festa per Daniele. Il tempo delle contestazioni ci sarà, ma col Parma sia l'occasione per dimostrare amore a Daniele e alla Roma".

Non li nomina, ma è come se lo facesse. Claudio Ranieri indica in James Pallotta e Franco Baldini i protagonisti dell'addio di Daniele De Rossi alla Roma a fine stagione. "Quando ieri fuori da Trigoria i tifosi mi hanno chiesto spiegazioni sulla fine del rapporto di Daniele con la Roma io ho detto che sicuramente la decisione è stata presa in America, dove sta il presidente, e a Londra perché la persona che gli sta più vicino sta in Inghilterra" le parole del tecnico a 48 ore dalla trasferta dei giallorossi sul campo del Sassuolo.
Condividi