Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Delitto-Jamal-Khasshoggi-la-Virgin-di-Richard-Branson-sospende-progetti-in-Arabia-Saudita-8e645e1e-1a2e-4016-8d77-c81304ce6f7f.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Il delitto di Istanbul

Delitto Jamal Khasshoggi, la Virgin di Richard Branson sospende progetti in Arabia Saudita

Anche l'amministratore delegato della compagnia statunitense Uber ha fatto sapere che non partecipera' a un'importante conferenza economica in Arabia Saudita. "Sono molto turbato dalle notizie divulgate fino ad oggi su Jamal Khashoggi", ha detto Dara Khosrowshahi 

Condividi
Il fondatore del gruppo Virgin, Sir Richard Branson, ha annunciato che sospenderà due progetti in ambito turistico in Arabia Saudita e interromperà le consultazioni con le autorità locali circa investimenti in progetti spaziali. La decisione è stata presa in relazione al caso del giornalista Jamal Khashoggi, scomparso il 2 ottobre dopo essere entrato nel consolato di Riad a Istanbul, in Turchia.

Svolta Virgin dopo il delitto
Come riporta la Bbc, Branson aveva detto di ''avere grandi speranze nell'attuale governo'' dell'Arabia Saudita, ma di essere anche preoccupato circa la possibilità di un coinvolgimento delle autorità del Regno nella scomparsa di un cittadino saudita. ''Se fosse vero quello che sta emergendo rispetto a quanto accaduto in Turchia a proposito della scomparsa del giornalista Jamal Khashoggi, questo cambierebbe completamente la prospettiva di ognuno di noi in Occidente di fare affari con il governo saudita'', ha dichiarato Branson sul sito ufficiale della Virgin. 

Anche l'AD di UBER cancella viaggio a Riad
Anche l'amministratore delegato della compagnia statunitense Uber ha fatto sapere che non partecipera' a un'importante conferenza economica in Arabia Saudita per il caso del giornalista scomparso Jamal Khashoggi. "Sono molto turbato dalle notizie divulgate fino ad oggi su Jamal Khashoggi", ha detto Dara Khosrowshahi a Cnn Business. "Stiamo seguendo da vicino la situazione e, a meno che non emerga una serie di fatti sostanzialmente diversa, non partecipero' alla conferenza FII (Future Investment Initiative) a Riad".

Il fondo sovrano dell'Arabia Saudita e' un grande azionista di Uber, con un investimento di 3,5 miliardi di dollari nel 2016. La Future Investment Initiative e' organizzata dal principe ereditario saudita Mohammed bin Salman e fa parte del suo piano Vision 2030 per aprire l'economia del regno e interromperne la dipendenza dal petrolio. Khosrowshahi avrebbe dovuto intervenire parlando del futuro dei trasporti.
Condividi