Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Di-Maio-il-governo-non-cade-per-le-Europee-lo-sperano-Berlusconi-e-Renzi-7e40de2d-2ddc-4d58-ac57-783bb3fc78fb.html | rainews/live/ | true
POLITICA

"Tra una settimana pronto il decreto crescita"

Di Maio: il governo non cade dopo le Europee, lo sperano Berlusconi e Renzi

Il vicepremier 5 Stelle: i sondaggi sono fatti per essere smentiti. Juncker? Non gli rispondo, lavoriamo per far crescere il Paese

Condividi
"Se bisogna dire al mondo che il governo cade perché ci sono le Europee, vi dico che non è così. Questa è la speranza di chi vuole tornare al governo: Berlusconi e Renzi". Lo assicura il vicepremier Luigi Di Maio a Di Martedì su La7. "I sondaggi sono fatti per essere smentiti, non si governa solo per i sondaggi". 

Entro una settimana ok a decreto crescita
Per superare il "momento di difficoltà" che sta attraversando l'Europa "tra una settimana al massimo mettiamo fuori il decreto crescita", assicura  Di Maio 

No a manovra correttiva, d'accordo anche Tria
 "Siamo tutti d'accordo, compreso il ministro Tria, che non c'è bisogno di fare una manovra correttiva", dice poi il vicepremier. "Tria deve stare tranquillo, non dico sereno... e continuare a fare il ministro. Poi da ministro ho tutto diritto di dire sbrigatevi a firmare il decreto per stanziare soldi per i truffati delle banche". 

Schiacciati dalla Lega? Su 10 provvedimenti 8 M5s
"Su dieci provvedimenti fatti, otto sono del Movimento 5 stelle. A me interessa portare a casa i risultati", spiega Di Maio replicando a chi sostiene che il Movimento sia 'schiacciato' dalla pressione della Lega. C'è chi sostiene che "se non parliamo siamo schiacciati, se parliamo stiamo facendo cadere il governo. Se questa narrazione dovesse influenzarmi io dovrei restare immobile invece devo lavorare". 

Non replico a Juncker, lavoro per crescita Paese 
"Non ho capito fino in fondo cosa volesse dire il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. Non ho intenzione di alimentare tensioni, dobbiamo lavorare per tornare a far crescere il Paese. Questo è uno dei momenti più difficili per l'Europa e non solo per il made in Italy", afferma Di Maio. 
Condividi