Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Divise-nude-look-una-squadra-femminile-colombiana-fa-infuriare-il-mondo-del-ciclismo-06bd849f-a5a6-46b3-a3d1-e3acd27146a8.html | rainews/live/ | true
SPORT

Le foto fanno il giro del web

Divisa "Nude look". Squadra femminile colombiana dà scandalo nel ciclismo

Le ragazze della Bogotà Humana si presentano al Giro della Toscana con una combinazione di colori che può far pensare a trasparenze sulle parti intime. Il presidente dell'Uci: "Inaccettabile"

Le atlete della Bogotà Humana
Condividi
Mondo del ciclismo in subbuglio per le finte trasparenze di una squadra femminile colombiana, la Bogotà Humana. Le atlete del team sudamericano si sono presentate al giro di Toscana con una divisa “nude look”, gialla e rossa ovunque tranne che nella parte che copre il tronco e le parti intime, che è di color carne.

Il presidente dell'Uci: "Inaccettabile" 
Il presidente dell'Unione ciclistica internazionale, Brian Cookson, le ha definite "inaccettabili", assicurando che la sua federazione sta indagando sul caso. "Per i molti che hanno sollevato la questione delle divise della squadra colombiana posso dire che siamo sul caso - ha affermato il numero uno del ciclismo mondiale - È inaccettabile, supera qualsiasi standard di decenza".

Tormentone sui social media 
Le foto della squadra colombiana intasano tutti i social media da quando sono state rese pubbliche. Molte top-riders hanno criticato le colleghe per aver accettato di vestirsi in quel modo. La medaglia d'oro di Pechino 2008 Nicole Cooke ha dichiarato: "Questa trovata ha trasformato uno sport in uno scherzo, le ragazze si sarebbero dovute rifiutare". Anche Kathryn Bertine, una dei membri fondatori di Le Tour Entier, il gruppo che ha organizzato il Giro di Francia femminile ha chiesto all'Uci di intervenire. "Ho intenzionalmente non retweettato la foto della squadra colombiana. Bandire i dirigenti ma mantenere le ragazze in gara. Uci intervieni", ha scritto sul social network. 
Condividi