Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Donald-Trump-dichiara-lo-stato-di-emergenza-nazionale-per-costruire-il-muro-con-il-Messico-7bac5622-d6bf-471d-a517-3e50f2a84cbb.html | rainews/live/ | true
MONDO

La mossa della Casa Bianca

Donald Trump dichiara lo stato di emergenza nazionale per costruire il muro con il Messico

Si preannuncia una feroce battaglia giudiziaria con gli oppositori del presidente degli Stati Uniti, sul provvedimento preso per finanziare il  controverso muro al confine con il Messico

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea Trump non demorde e trova il modo di aggirare il Congresso per ottenere i fondi necessari alla costruzione del 'suo' muro tramite la  procedura eccezionale della dichiarazione di emergenza nazionale.

Si preannuncia una feroce battaglia giudiziaria contro il Tycoon da parte degli oppositori. La dichiarazione permette in pratica a Donald Trump di sbloccare dei fondi attualmente destinati ad altro e dirottarli sulla costruzione del muro. Secondo il presidente americano: "Tutti sanno che i muri funzionano e il  muro è necessario per fermare crimini, droga e 'un'invasione' ", ha detto Trump.

Stato New York annuncia ricorso contro emergenza nazionale seguito a ruota dalla California
Lo Stato di New York presenterà ricorso contro l'uso della procedura di emergenza nazionale da parte del presidente Usa Donald Trump per costruire il muro al confine con il Messico. Lo ha annunciato l'attorney general dello Stato, Letitia James. "Dichiarare un'emergenza nazionale senza una causa legittima potrebbe creare una crisi costituzionale", ha spiegato la procuratrice generale, aggiungendo che "non consentiremo questo abuso di potere e risponderemo con ogni mezzo legale a nostra disposizione".
Dopo lo Stato di New York anche la California è intenzionata ad avviare un'azione legale contro l'amministrazione Trump per la decisione di dichiarare 'emergenza nazionale' al confine con il Messico. Il governatore democratico californiano, Gavin Newsom, ha annunciato, in una conferenza stampa, che il suo stato farà causa  per quella che viene definita una "mossa folle" del presidente Trump. 
Già in passato la leader dei democratici al Congresso, Nancy Pelosi, aveva avvertito che dichiarare un'emergenza nazionale sarebbe stato un "grande abuso di potere da parte della Presidenza".
Trump: vincerò contro ogni ricorso 
Il presidente Donald Trump, si è detto fiducioso e molto tranquillo sul fatto che riuscirà ad avere la meglio contro qualsiasi ricorso verrà presentato davanti alla giustizia contro la sua decisione di dichiarare l'emergenza nazionale per costruire un muro al confine con il Messico. Anche di fronte ad un'eventuale battaglia alla Corte Suprema.

Siria: annuncio su Isis nelle prossime 24 ore
"Abbiamo diversi annunci da fare sulla Siria e sul nostro successo con lo sradicamento del Califfato e questo sarà annunciato nelle prossime 24 ore" ha, poi, detto il presidente Usa nel discorso tenuto alla Casa Bianca. Le Forze democratiche siriane (Fds), sostenute dagli Usa, hanno lanciato pochi giorni fa l'offensiva finale sull'ultima sacca dell'Isis in Siria, nella provincia di Deir Ezzor.

Dazi: negoziati con Cina stanno andando estremamente bene  
I negoziati per porre fine alla guerra commerciale con la Cina stanno andando "estremamente bene" ha detto Donald Trump, aggiungendo un "Dio sa che cosa vuol dire". Il presidente statunitense ha quindi aggiunto che "siamo più vicini di quanto non siamo mai stati in questo Paese a concludere un vero accordo".

Brexit: ci sarà aumento commercio con Regno Unito 
Il presidente Donald Trump, si aspetta un "forte" aumento degli scambi commerciali con la Gran Bretagna dopo la rottura di Londra con l'Unione Europea. "Conoscete tutti la situazione per la Brexit, la complessità e i problemi, ma abbiamo una relazione commerciale molto buona con il Regno Unito e l'abbiamo ancora rafforzata", ha dichiarato Trump. "Proseguiamo i nostri scambi commerciali e addirittura li aumenteremo in modo molto sostanziale man mano che il tempo passa", ha aggiunto.

Nord Corea: ha potenziale economico enorme
"Pensiamo che la Corea del Nord e il presidente Kim hanno un potenziale enorme come potenza economica" ha dichiarato il Tycoon a meno di due settimane dal suo secondo summit con il leader nordcoreano Kim Jong Un, in programma per il 27 e 28 febbraio a Hanoi, in Vietnam.
Condividi