Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/Donald-Trump-senza-freni-Potrei-sparare-a-uno-e-non-perdere-consensi-6a29d437-00ab-4455-902d-602dc35b475d.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Presidenziali Usa 2016

Donald Trump senza freni: "Potrei sparare a uno per strada e non perdere consensi"

Bufera di polemiche per la battuta del candidato repubblicano 

Condividi
Donald Trump non conosce limiti. Per ricambiare l'affetto dei suoi fan repubblicani che lo vorrebbero presidente degli Stati Uniti a ogni costo, il mega miliardario costruttore, imprenditore newyorkese si è lasciato andare ancora una volta a una battuta sopra le righe. "Potrei stare in mezzo alla Quinta Strada e sparare a qualcuno, e non perderei nemmeno un elettore", ha affermato il candidato repubblicano nel corso di un evento elettorale in Iowa.

La sua uscita non è sfuggita ai detrattori che lo accusano di alimentare la violenza delle armi e di fomentare il terrorismo. Ma Trump va dritto per la sua strada, ribadendo l'intoccabilitàdel secondo emendamento della Costituzione americana e attaccando ancora una volta il presidente Barack Obama e il suo ricorso a decreti per imporre maggiori controlli sulla vendita di pistole e fucili.

La candidatura di Donald Trump preoccuperebbe anche l'ex sindaco di New York, Michael Bloomberg, che starebbe seriamente valutando di correre come indipendente per la Casa Bianca. Sarebbe pronto a sborsare un miliardo di dollari delle sue fortune per finanziare la campagna elettorale. Lo riporta il New York Times che descrive Bloomberg preoccupato sia per il dominio assoluto di Donald Trump tra i candidati repubblicani, sia  per le difficoltà che stanno frenando la corsa di Hillary Clinton. Il magnate a capo di un impero dei media intravedrebbe dunque lo spazio per una sua candidatura.
Condividi