Rai News
SPORT

Doping, stampa Usa: Wada assolve 95 atleti russi su 96

La Wada, l'agenzia mondiale antidoping, ha assolto 95 dei primi 96 atleti russi accusati di doping.

E' quanto rivela il 'New York Times'. Il qiotidiano Usa riporta fonti interne all'agenzia che sta investigando sulla vicenda del 'doping di Stato' che ha coinvolto oltre 1000 atleti russi prima delle olimpiadi di Rio de Janeiro. I casi fin qui valutati non avrebbero mostrato le evidenze necessarie per una condanna. "Le prove disponibili non sono sufficienti per affermare che ci sia stata una violazione delle regole antidoping da parte di questi 95 atleti", sottolinea il direttore generale dell'agenzia, Olivier Niggli.

La decisione della Wada, c'è ancora il massimo riserbo sui nomi dei 95 atleti assolti, non mancherà di suscitare polemiche. Il presidente della Commissione indipendente d'inchiesta, il canadese Richard McLaren, nei mesi scorsi aveva evidenziato come sarebbe stato difficile perseguire molti degli oltre mille casi emersi per la mancanza di cooperazione da parte della Russia nel fornire dati di laboratorio e la distruzione di numerosi campioni di urina.