Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Dopo-caso-di-Simon-Gautier-in-migliaia-scaricano-la-app-Where-are-U-del-112-061e7493-4a14-41aa-b9ad-6311f244b510.html | rainews/live/ | true
TENDENZE

Trend segnalato da Areu Lombardia

Dopo caso di Simon Gautier in migliaia scaricano la app 'Where are U' del 112

Ieri picco di quasi 19 mila download contro i 600-800 al giorno registrati precedentemente

Condividi
Sull'onda del caso di Simon Gautier, il giovane escursionista francese ritrovato morto in Cilento, domenica 18 agosto dopo avere lanciato un sos venerdì 9, è boom di  registrazioni per l'App 'Where are U' del Numero europeo dell'emergenza 112.

A segnalare la tendenza, una "notizia  incoraggiante" a margine del dramma del 27enne, è l'Azienda regionale per l'emergenza-urgenza della Lombardia. "Negli ultimi 2 giorni -  riferisce l'Areu - sono aumentati in modo esponenziale i download  all'applicazione che localizza con precisione la posizione del  chiamante e la invia alla centrale del 112".  

“A fronte di una media giornaliera che oscilla tra i 600 e gli 800   download (in agosto la media è in genere più bassa del resto   dell'anno) - riporta l'Areu - nei giorni 18 e 19 e 20 agosto i download sono stati rispettivamente 1.511, 12.080 e 18.966 e il trend   sta continuando così".

Il dato di oggi 21 agosto, aggiornato alle 9 di mattina, è infatti di 1.617 download e "a fine giornata ci aspettiamo   un numero almeno pari a ieri".

Complessivamente "il totale  download/registrazioni è pari a circa 1 milione. La media di download   al giorno nel 2018 è stata di 602, quella del 2019 di 1.167".  "In attesa della 'sospirata' Aml (Advanced Mobile Location)",   l'Azienda sottolinea "l'importanza di avere uno strumento che invii   con esattezza la propria posizione".
 
 
 
 
 
Condividi