Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Dylan-Dog-il-film-voluto-dai-fan-prodotto-con-crowfunding-per-il-web-106c3685-6e1e-4ddb-82a3-0e5adaf2cde4.html | rainews/live/ | true
SPETTACOLO

Nel cast Haber e Vukotic

Dylan Dog e il film voluto dai fan. Prodotto con crowfunding per il web

A grande richiesta dei fan si fa un film. È il piccolo caso Dylan Dog. Due filmaker, autori-cult su Youtube, Luca Vecchi (The Pills!) e Claudio Di Biagio, (Freaks!) hanno realizzato "Dylan Dog vittima degli eventi"

Condividi
A grande richiesta dei fan si fa un film. È il piccolo caso Dylan Dog. Due filmaker, autori-cult su Youtube, Luca Vecchi (The Pills!) e Claudio Di Biagio, (Freaks!) hanno realizzato "Dylan Dog vittima degli eventi", prodotto grazie al crowfunding, dagli utenti del web e da persone che hanno deciso di 'sposare la causa' mettendo a disposizione risorse, sia in termini di competenza tecnico-artistica che di beni materiali effettivi, con l'obiettivo di realizzarlo e farlo uscire free in rete. 

Il film, quindi, è a tutti gli effetti un progetto no-profit, che si prefigge il solo ed unico obiettivo di dar vita ad un prodotto realizzato con tutti i canoni produttivi ma a low-budget. Cose che capitano per amore di Dylan Dog, l'indagatore del mistero nato dalla matita di Tiziano Sclavi nella seconda metà degli anni '80 per la Sergio Bonelli Editore.

Luca Vecchi è sceneggiatore ma si è ritagliato anche il ruolo di Groucho, mentre Claudio Di Biagio firma la regia. Ispirato al personaggio dell'indagatore dell'incubo di casa Bonelli il film sarà un lungometraggio di circa 60 minuti e avrà anche attori noti impegnati in diversi ruoli: sia Alessandro Haber (l'ispettore Bloch) che Milena Vukotic (Madame Trelkovski) hanno infatti preso parte alle riprese, pur sapendo che non era previsto un compenso, proprio per la natura peculiare del finanziamento 'dal basso'.

Al FilmForum Festival (2-11 aprile tra Gorizia e Udine), il 9 aprile Luca Vecchi e Claudio Di Biagio racconteranno l'avventura produttiva comune proprio nei giorni in cui si sono concluse le ultime riprese.
Il film, quindi, è a tutti gli effetti un progetto no-profit, che si prefigge il solo ed unico obiettivo di dar vita ad un prodotto realizzato con tutti i canoni produttivi ma a low-budget. Cose che capitano per amore di Dylan Dog, l'indagatore del mistero nato dalla matita di Tiziano Sclavi nella seconda metà degli anni '80 per la Sergio Bonelli Editore.

Luca Vecchi è sceneggiatore ma si è ritagliato anche il ruolo di Groucho, mentre Claudio Di Biagio firma la regia. Ispirato al personaggio dell'indagatore dell'incubo di casa Bonelli il film sarà un lungometraggio di circa 60 minuti e avrà anche attori noti impegnati in diversi ruoli: sia Alessandro Haber (l'ispettore Bloch) che Milena Vukotic (Madame Trelkovski) hanno infatti preso parte alle riprese, pur sapendo che non era
previsto un compenso, proprio per la natura peculiare del finanziamento 'dal basso'.

Al FilmForum Festival (2-11 aprile tra Gorizia e Udine), il 9 aprile Luca Vecchi e Claudio Di Biagio racconteranno l'avventura produttiva comune proprio nei giorni in cui si sono concluse le ultime riprese.
Condividi