Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Elezioni-in-Turchia-primi-risultati-Erdogan-in-testa-7e62638c-6b85-40a3-a82e-73d31158536a.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Elezioni in Turchia, metà scrutinio: partito di Erdogan in testa

Condividi
Con il 52,1% dei voti scrutinati nelle elezioni legislative in Turchia, si riduce il vantaggio della coalizione dell'AKP del presidente Recep Tayyip Erdogan con i nazionalisti del MHP, che scende complessivamente al 57,6% (45,7% AKP-11,9% MHP).

Molto vicino alla soglia di sbarramento del 10% è il filo-curdo HDP, dato al 9,4%. Se dovesse superarla, potrebbe mettere a rischio la maggioranza assoluta di Erdogan.

Al 20,5% è invece il socialdemocratico CHP, molto sotto la performance del suo candidato presidente Muharrem Ince, mentre il buon partito della nazionalista meral Aksener - in coalizione con il CHP - è al 9,5%.

Il principale partito dell'opposizione turca CHP ha accusato l'agenzia di stampa ufficiale Anadolu di aver deliberatamente falsato i dati in arrivo dallo spoglio delle presidenziali e politiche di oggi in modo da orientare il risultato a favore di una rielezione del presidente Recep Tayyip Erdogan.

Ancora in stato di fermo una italiana nel sud-est del Paese
È ancora in stato di fermo la cittadina italiana bloccata oggi dalla polizia turca a Batman, nel sud-est a maggioranza curda del paese, dove era giunta come osservatrice elettorale per il partito filo-curdo HDP. Lo confermano fonti locali, che identificano la donna come Christina Cartafesta. Le autorità italiane in turchia seguono il caso.

 
Condividi