Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Esecuzione-in-strada-a-Roma-ucciso-43enne-era-in-regime-semiliberta-stava-rientrando-a-Rebibbia-1b847dbe-7296-4a02-827f-4eb1bdd5d997.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Omicidio a colpi di pistola

Esecuzione in strada a Roma, ucciso 43enne. Era in regime semilibertà, stava rientrando a Rebibbia

Tra le ipotesi un regolamento di conti legato alla droga

Condividi
Aveva precedenti per droga, furto e ricettazione Gentian Kasa, il 43enne ucciso ieri sera a Roma a colpi di pistola. Lo si apprende da fonti di polizia. Tra le ipotesi quella di un regolamento di conti legato a questioni di droga. Sull'omicidio sono in corso indagini della Squadra mobile di Roma.

Kasa è stato ucciso con 4 colpi di pistola calibro 7.65 in strada intorno alle 23 in via Gabrio Casati. Il  43enne, in regime di semilibertà, era appena uscito di casa per tornare a Rebibbia. L'uomo è stato centrato alla testa ed è morto sul colpo. 

La moglie: "Stava cercando di rifarsi una vita"
"Faceva l'operaio, aveva commesso alcuni reati, ma stava cercando di rifarsi una vita". Questo quanto avrebbe riferito agli investigatori la moglie di Kasa Gentian. La donna, sconvolta dalla morte del marito, non avrebbe aggiunto altri elementi utili a ricostruire la dinamica dell'omicidio. L'uomo, secondo quanto si apprende, dopo essere stato arrestato nel 2014 aveva ottenuto la semilibertà e lavorava come operaio per un'azienda. 
Condividi