TECH

Tecnologia

Eurispes, il 93,1% degli italiani ha un telefonino

E' il cellulare lo strumento indispensabile nella vita degli italiani. Secondo i dati contenuti nel rapporto Italia dell'Eurispes il 93,1% lo possiede. Lo smartphone si conferma lo strumento tecnologico più diffuso nel nostro Paese: ne ha uno il 75,7%

Condividi
Ormai quasi tutti gli italiani ormai hanno un cellulare: il 93,1% degli over 18. Nella dotazione tecnologica dei nostri connazionali, il computer portatile supera (64,5%) ormai quello fisso (54,7%). A tracciare il quadro delle nuove tecnologie è il Rapporto Italia diffuso da Eurispes.

Lo smartphone si conferma lo strumento tecnologico più diffuso nel nostro Paese: ne ha uno il 75,7% degli italiani (erano il 67% nel 2015). Sono invece meno della metà i possessori di
tablet/ipad (43,3%, in crescita rispetto al 36,8% del 2015), abbonamento alla Tv a pagamento (42,1%, rispetto 36% del 2015). Poco meno di un terzo ha una consolle per videogiochi (31,3%); il 27,5% una smart Tv.  L'utilizzo più frequente resta chiamare ed essere chiamati (99,3%), seguono inviare e ricevere sms (85,1%). Moltissimi comunicano tramite WhatsApp o altre applicazioni di messaggistica (75,2%), fanno foto e filmati (69%) e li inviano e ricevono (68%), navigano su Internet (66,8%). La maggioranza usa le applicazioni (54,2%) ed i Social Network (51,1%).

Nonostante le nuove modalità di fruizione dei contenuti televisivi, quella tradizionale, in tempo reale sul mezzo televisivo, rimane la più diffusa. Il mezzo utilizzato principalmente dagli italiani per comunicare con parenti/amici è ancora la telefonata, con una percentuale del 66% (-6,4% rispetto al 2015). L'unica vera alternativa numericamente rilevante è WhatsApp, con il 29,3% (+11% rispetto al 2015). 

Gli italiani utilizzano il web soprattutto per cercare informazioni di loro interesse (97,8%) e inviare e ricevere e-mail (85,8%); per navigare sui Social Network (68,9%), guardare filmati su YouTube (66,8%), controllare il proprio conto bancario (65,1%), fare acquisti (55%). Con l'e-commerce si acquistano soprattutto biglietti ferroviari/aerei (85,3%), viaggi (69%),
biglietti per cinema/concerti/teatro/mostre (67,4%; +20,5%), apparecchiature tecnologiche (66,2%; +10,7%), capi di abbigliamento (61,4%: +8,7%), coupon su gruppi d'acquisto (39,4%), trattamenti estetici e per il benessere (26,8%), visite mediche (25,3%; +8,6%), corsi (23,7%; +9%) e pranzi/cene/aperitivi (22,5%; +10,9%). Meno frequente anche se in crescita l'acquisto di prodotti alimentari (19,3%; +13,2%). Un rilevante 27% di chi usa Internet afferma di aver sentito violata la propria privacy perché qualcuno ha pubblicato online foto in cui era presente; il 21,2% perché qualcuno lo ha contattato online in modo insistente.

I social rappresentano il termometro del successo dei programmi televisivi: su twitter si generano 1,4 miliardi di visualizzazioni e 26 milioni di commenti postati intorno ai talent, che guadagnano il record di eventi tv più commentati, il 31%, sul social. 
Condividi