Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Europa-A-Bologna-nasce-l-asse-latino-Renzi-Valls-Sanchez-contro-l-austerita-7d32f3ab-f2f8-4082-b381-0979f61ef96b.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

La Festa de L'Unità

Europa, A Bologna nasce "l'asse latino", Renzi, Valls e Sanchez contro l'austerità

"Una comune idea di Europa", per il lavoro e la crescita e per alleggerire l'austerità. Alla base del "patto del tortellino" siglato dal premier francese Manuel Valls, da Matteo Renzi e dal segretario del Psoe Pedro Sanchez, c'è una nuova prospettiva per le politiche economiche dell'Unione. Al tavolo della Festa de L'Unità di Bologna, con loro anche il segretario del Pse Achim Post e il leader laburista olandese Diederik Samson.

Condividi
Le agenzie lo battezzano già il "patto del tortellino". L'asse tra il presidente del Consiglio Matteo Renzi, il premier francese Manuel Valls e il segretario del Psoe spagnolo Pedro Sanchez nasce a Bologna, in un pranzo a base di tortellini, preparato dai volontari della Festa de L'Unità. In comune hanno l'estrazione politica: tutte e tre socialisti; l'età: il più anziano di loro ha 42 anni; l'estrazione culturale: Francia, Italia, Spagna, ovvero l'Europa latina. Obiettivo del patto: spingere l'Unione Europea a promuovere politiche ecomiche per la crescita. Liberare risorse per generare nuovi posti di lavoro e, magari, allentare le morse del "patto di stabilità", per il rapporto tra deficit e Pil, fissato al 3%.

"Tetto" che la Francia di Manuel Valls, dati alla mano, non è in grado di rispettare. Ed è proprio il leader francese a dire, sul palco della Festa a pranzo concluso: "I destini dei nostri paesi sono legati, le nostre sfide sono identiche: che paradosso vedere popoli che non ce la faranno da soli dubitare del loro destino comune". Poi, un chiaro riferimento ai temi economici e all'Ue: "La sinistra che governa sa aiutare le aziende, sa risparmiare. Non facciamo austerità, ma lavoriamo per creare lavoro".

Sul patto di stabilità, ieri a Cernobbio l'ex presidente della Commissione Ue Romano Prodi ricordava: "Nel 2003, la Germania ottenne di sforare il limite, con il consenso decisivo dell'Italia". Il "Patto latino" potrebbe ripartire proprio da questo precedente.

Renzi: "Venerdì, la nuova segreteria del Pd"
Il premier e segretario del Pd ha dichiarato: "Venerdì faremo la nuova segreteria del partito, che vorrei fosse unitaria". 
Condividi