POLITICA

Coinvolti 500 milioni di elettori

Elezioni Europee al via: da oggi si vota in Olanda e Regno Unito

Le elezioni prendono il via. Cittadini chiamati alle urne in giorni diversi a seconda dei Paesi. In Italia le consultazioni si terranno domenica dalle 7 alle 23. Primi risultati subito dopo

Il calendario dell'apertura dei seggi
Condividi
Roma In Italia la campagna elettorale è ancora in corso, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito oggi è il giorno delle elezioni. Per andare incontro alle consuetudini e alle esigenze degli Stati membri, le Europee sono spalmate su più giorni e ad aprire la consultazione sono gli olandesi e i sudditi di Sua Maestà. Per non influenzare l’esito del voto negli altri Paesi, i primi risultati si avranno però solamente da domenica sera, quando tutte le urne saranno chiuse.

Al voto tra oggi e domenica 
Parte dunque la corsa per l’assegnazione dei 751 seggi nel Parlamento europeo. Il Regno Unito ne assegna 73, l’Olanda 26. Domani toccherà all’Irlanda e anche alla Repubblica Ceca, dove però le urne saranno aperte anche dopodomani. Sabato i seggi apriranno in Lettonia, a Malta e in Slovacchia. Domenica toccherà a tutti gli altri, Italia compresa. Nel nostro Paese le operazioni di voto inizieranno alle 7 del mattino e si concluderanno alle 23. Complessivamente saranno chiamati alle urne circa 500 milioni di elettori.

Risultati da domenica sera 
Chi voterà prima attenderà comunque gli altri. I risultati verranno diffusi solamente a partire da domenica sera per non condizionare il voto. I primi dati reali verranno comunicati solamente a partire dalle 23. RaiNews.it seguirà lo spoglio in diretta.
 
Cinque candidati per la presidenza della Commissione
Le Europee 2014 sono una prima assoluta per almeno un aspetto. È la prima volta, infatti, che i cittadini possono influire sulla nomina del presidente della Commissione Europea. Il Trattato di Lisbona firmato nel 2009 prevede che il Consiglio Europeo, nell’indicarlo, debba tenere in considerazione il risultato delle elezioni per il Parlamento. Per questo cinque partiti hanno indicato dei candidati alla presidenza: il Pse candida Martin Schulz, il Ppe Jean-Claude Juncker, l’Alde Guy Verhofstadt, i Verdi Ska Keller e José Bové e la Sinistra Europea Alexis Tsipras.
Condividi