Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Fashion-week-a-Milano-torna-la-primavera-929d5a24-7b36-4ffc-9bdc-1f0f50645556.html | rainews/live/ | (none)
TENDENZE

Dal 17 al 22 settembre

Fashion week, a Milano torna la primavera

Dopo New York e Londra parte la settimana della moda milanese dedicata alle donne. Nel quadrilatero del fashion meneghino 138 collezioni per la primavera-estate 2015 e 36 eventi collaterali. Ad aprire le danze la Vogue Fashion Night, si chiude con il Fashion Film Festival

Condividi
di Laura Squillaci L’autunno è alle porte ma la voglia di caldo, quest'anno mai arrivato, c’è ancora. Guardando le vetrine dei negozi zeppe di cappotti e stivali si sognano ancora abiti succinti, tessuti leggeri.

Per spazzare via la malinconia e sentire il sapore dell'estate l’appuntamento è a Milano dal 17 al 22 settembre con la Fashion Week che propone sulle passerelle le anticipazioni della moda donna per la primavera-estate del 2015.

Il programma è fittissimo: 138 collezioni e 36 eventi sparsi per la città per portare la moda 'in casa' dei cittadini. Anche gli storici palazzi meneghini si trasformano per accogliere le sfilate; è il caso di Palazzo Reale, Palazzo Giureconsulti, via Mercanti e Palazzo Litta.

Tutto comincia il 16 settembre alle 19 con  la Vogue Fashion Night, la notte bianca dello shopping con i negozi di via Montenapoleone, via della Spiga, solo per citarne alcuni, aperti fino alle 23.30.

Il 17 mattina via alle passerelle. Tra i primi Angelos Bratis, pupillo del Re Giorgio la cui collezione sfilerà proprio nell’Armani Teatro. Tra gli altri new talent da tenere sott’occhio la nuova linea prêt-à-porter di Giambattista Valli, conosciuto come Giamba. Ben sette le grandi griffes che optano per il doppio appuntamento per dare la possibilità a tutti i buyers e giornalisti di assistere all’evento: Gucci, Emporio Armani, Versace, Giorgio Armani, Jil Sander, Emilio Pucci e Marni.

Notizia di questa edizione è che Re Giorgio ha rinunciato alla chiusura: non ha gradito a febbraio rimanere da solo tra i big all'ultima giornata con i giornalisti stranieri, prima tra tutte la direttrice di Vogue, Anne Wintour, già in partenza per Parigi.

Lunedì 22 settembre, giorno di chiusura, sarà dedicato come di consueto, alle nuove generazioni di designer accompagnati da grandi nomi come Mila Schön e Paola Frani. Mentre dalle 19, novità assoluta di quest'anno, ci sarà la serata conclusiva del Fashion Film Festival con la premiazione dei corti migliori che raccontano il mondo della moda.

Tra i 36  eventi collaterali una mostra fotografica dedicata a Sofia Loren (Palazzo Giureconsulti - Piazza dei Mercanti 2) in occasione degli 80 anni dell'attrice il 20 settembre. Nella stessa location incontro ravvicinato con i maestri conciatori del Cuoio di Toscana. In Fashion moda, Fashion meets art designer 'rivisitano' a loro modo le collezioni degli stilisti emergenti. Largo ai giovani anche all'Expo Gate che si trasforma in una temporary exhibition dove i migliori studenti delle più prestigiose scuole di moda espongono le loro ultime creazioni. E ancora una mostra dedicata ai 60 anni di Krizia.

Prima New York, poi Londra. E dopo i 5 giorni della settimana milanese, uno di meno rispetto agli scorsi anni (aspetto che ha susciato non poche critiche), la moda donna 2015 chiude le danze, come di consueto, a Parigi con ancora 9 giorni di puro glamour.
Condividi