Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Fed-Federal-Reserve-jerome-Powell-46646a57-7bf4-498c-a1bc-907205b02c7e.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Banca Centrale Usa

Fed, inizia la nuova stagione. Le redini passano a Jerome Powell

Powell ha giurato. E' ufficialmente il nuovo governatore della Federal Reserve. Prende il posto di Janet Yellen

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea Cambio al vertice della Federal Reserve. Jerome Powell è ufficialmente il nuovo governatore. Succede a Janet Yellen ed è la sedicesima persona ad assumere il ruolo di number one della Banca Centrale statunitense. Il neo governatore si è detto "umilmente onorato di avere l'opportunità di servire il popolo americano".

La Banca centrale americana, in una nota, ha spiegato che ad avere presieduto il giuramento è stato Randal Keith Quarles, il vice presidente per la supervisione del Consiglio di Amministrazione della Fed.

Il presidente Donald Trump ha designato Powell, che è membro del board della Fed dal 2012 su nomina dell'ex presidente Barack Obama, il 2 novembre dello scorso anno ed il Senato Usa ha confermato la scelta il 23 gennaio di quest'anno.

Il successore di Janet Yellen (che ha lasciato la guida della Fed sabato 3 febbraio) resterà al timone della Fed per quattro anni. Il suo mandato come membro del board della Fed scadrà invece il 31 gennaio 2028. La scelta di Jerome Powell, repubblicano di 65 anni compiuti proprio il 4 febbraio, rappresenta un allontanamento dalla lunga tradizione che prevedeva la riconferma dei presidenti della Fed per un secondo mandato, indipendentemente dall'appartenenza politica. 

L'ex top manager di un fondo di private equity del Carlyle Group ed il più ricco dei membri della Fed ha promesso che "i miei colleghi e io resteremo vigili e siamo pronti a rispondere ai rischi in evoluzione". Powell ha sottolineato il suo "impegno a spiegare quello che stiamo facendo e perché".

Il neo governatore, nel suo discorso di insediamento ha sottolineato che "il sistema finanziario è più forte e più resiliente di quanto non fosse prima dell'inizio della crisi finanziaria. Intendiamo mantenerlo tale". "Al momento la disoccupazione è in calo, l'economia è in crescita e l'inflazione è bassa. Con le nostre decisioni sosterremo l'occupazione, la crescita e la stabilità dei prezzi".
Condividi