Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Felice-Gimondi-ultimo-saluto-campione-ciclismo-morto-camera-ardente-funerali-in-diretta-eaacce38-5af2-4d16-9e16-0086e1c77d64.html | rainews/live/ | true
SPORT

Paladina (Bergamo)

Gimondi, l'affettuoso saluto di tifosi ed amici alla Camera ardente. Funerali in diretta su RaiSport

La salma è arrivata nel paese dove viveva verso l'una di notte. Camera ardente aperta fino alle 20,00. Funerali trasmessi in diretta su RaiSport a partire dalle ore 10.40

Condividi
di Tiziana Di Giovannandrea Da quando questa mattina alle 7, a Paladina presso la chiesetta adiacente la chiesa parrocchiale, è stata aperta la camera ardente con la salma di Felice Gimondi c'è stato un continuo andirivieni di sportivi, amici, conoscenti ma anche di gente che non aveva avuto alcun contatto ma che aveva sempre ammirato e stimato il grande scalatore campione di ciclismo per la sua genuinità, generosità e spontaneità.

Chi indossando le maglie commemorative, chi è arrivato in sella alla propria bicicletta, chi mostrando sul cellulare le fotografie dell'idolo del ciclismo italiano vincitore della tripla corona dei tre grandi tornei d'Europa: Tour de France, Giro d'Italia e Vuelta spagnola, tutti mostrando un'immenso e grande affetto per Felice Gimondi, il rivale di un altro grande del ciclismo, Eddy Merckx.

Per volontà della famiglia la camera ardente verrà chiusa alle 20,00 e non alle 23,00 come precedentemente annunciato.

La salma di Felice Gimondi è arrivata nel paese alle porte di Bergamo, dove viveva assieme alla moglie Tiziana Bersano, nella notte tra domenica e lunedì verso l'una. La moglie e le figlie Norma e Federica hanno seguito il feretro dalla Sicilia fino in Lombardia. Il carro funebre è partito dall'obitorio dell'Ospedale di Taormina dove l'idolo della due ruote era stato portato subito dopo il fatale malore di venerdì 16 agosto mentre faceva il bagno sulla spiaggia di Giardini Naxos.

Ad accogliere le spoglie di Gimondi i fratelli Giuseppe (il maggiore), Alessio (il minore) e il nipote quarantottenne Massimo, l'ultimo della dinastia Gimondi da corridore. Tra gli ex ciclisti professionisti a raggiungere la chiesetta di Paladina ci sono Claudio Corti (vincitore di due campionati italiani), Mirco Gualdi e Gianluca Valoti. Tantissime anche le autorità che si sono recate a rendere omaggio al grande campione. Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, vuole dedicare un monumento per ricordare Felice Gimondi spiegando su Facebook: "Sono convinto che onorare Gimondi, per Bergamo, voglia dire di più che celebrarne la grandezza sportiva. Felice Gimondi ha rappresentato la migliore sintesi dei valori della nostra terra, quelli nei quali vogliamo ancora oggi ritrovarci e che desideriamo che i nostri figli facciano loro e tramandino".
Presente anche un commosso Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport, per il quale Gimondi è stato il primo campione della sua vita. 

I funerali verranno trasmessi in diretta su RaiSport a partire dalle ore 10.40. La cerimonia verrà seguita con una telecronaca a più voci, con testimonianze di amici e avversari, primo tra tutti il rivale ed amico di sempre Eddy Merckx.
Condividi