Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Festival-del-Film-i-guardiani-della-galassia-atterrano-a-Roma-Gli-alieni-sul-red-carpet-c167075e-ffcc-4cc2-89df-ddc6d350d945.html | rainews/live/ | (none)
SPETTACOLO

Festival del Film: i guardiani della galassia atterrano a Roma. Gli alieni sul red carpet

In assenza di attori in carne e ossa tappeto rosso animato con le musiche dei super eroi. La star della giornata è Geraldine Chaplin. Applauditissimo Gone Girl di Fincher

Condividi
di Stefano Masi e Laura SquillaciRoma Nei corridoi dell'Auditorium si sentono ancora echeggiare gli applausi per Gone Girl. Il film di David Fincher ha risposto alle aspettative e finora è quello che ha raccolto più consensi. 145 minuti che sembrano mezz'ora tanto tiene con il fiato sospeso il thriller dal sapore hitchcokiano del geniale regista di Seven. Storia di una moglie scomparsa e di un marito principale sospettato, una coppia che sembrava innamorata e invece...

Dopo una parata di star, ultima in ordine di tempo la band culto degli anni 80, gli Spandau Ballet, la sesta giornata sfoggia una sola grande celebrità. Geraldine Chaplin, protagonista di Dolares de Arena di Laura Amelia Guzmán e Israel Cárdenas. Il film racconta le contraddizioni di una “relazione impossibile”, quella fra Noelí, una giovane dominicana che cerca di vivere di “marchette” con i turisti di Las Terrenas, e una sua cliente fissa, una matura donna francese che ha scelto sull’isola il rifugio ideale per trascorrere i suoi ultimi anni: la ragazza vuole andare a vivere a Parigi con l’anziana ma i sentimenti tra le due si fanno più profondi.

Sugli schermi dell'Auditorium arriva anche il nuovo film di Marco Risi. Tre tocchi, produzione a basso costo, narra la storia vera di una squadra di calciatori-attori che bazzicano il sottobosco del cinema ma faticano a sbarcare il lunario, tutti accomunati dalla stessa passione per il calcio, seguendo un rituale inaugurato da Pasolini al principio degli anni Settanta.

Già applaudito al festival di Toronto, arriva a Roma, in anteprima europea, Tusk, ultima fatica di Kevin Smith, regista, ma anche conduttore di show su YouTube, nonché sceneggiatore di fumetti di culto. Una commedia horror costruita attorno a un cacciatore di storie impossibili che si ritrova lui stesso dentro un incubo. Il protagonista è Justin Long, ma in un piccolo ruolo compare anche Johnny Depp.

Il martedì del Festival è soprattutto la giornata deI guardiani della galassia, come Zoe Saldana, irriconoscibile in un colorito che ricorda quello di Hulk e Bradley Cooper, procione geneticamente modificato. Ironico kolossal dal sapore trash, e' saldamente in vetta al box office americano. 

Sul tappeto rosso non ci sarà il tenebroso Benico Del Toro, che nel film è un alieno collezionista di artefatti trovati qua e là nello spazio. E nemmeno Glenn Close. In mancanza di attori in carne e ossa, ci sarà un red carpet "animato", con le musiche dei più famosi film di super-eroi.
Condividi