CULTURA

Flash mob durante il Prix Italia

L'Orchestra Rai suona in strada a Torino. Il musicista più giovane ha 20 anni, come l'orchestra

Un centinaio di musicisti hanno celebrato così, Sinfonia 'Dal nuovo mondo' di Antonin Dvoøák nell'ambito del 66mo Prix Italia, i 20 anni dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.  E hanno voluto ricordare ai ministri europei della Cultura, riuniti a Torino, l'importanza della musica e delle grandi Orchestre nazionali

 

Il flash mob a Torino
Condividi
di Carlotta Macerollo Giornata di musica al Prix Italia a Torino. Nella via della Mole Antonelliana, si è svolto un festoso flash mob. Un centinaio di musicisti dell'Orchestra sinfonica della Rai hanno celebrato così i 20 anni dell'Orchestra, nata nel 1994 dopo lo scioglimento delle 4 orchestre sinfoniche del servizio pubblico di Milano, Roma, Napoli, Torino.

Un messaggio in bottiglia per sottolineare l'importanza della musica
L'interruzione del traffico nel centro di Torino non ha suscitato le ire degli automobilisti ma tantissimi applausi e richieste di bis. Le note tratte dalla Sinfonia "Dal nuovo mondo" di Antonin Dvoøák si sono trasformate in una sorta di "messaggio in bottiglia" che i musicisti hanno voluto indirizzare ai ministri europei della Cultura, riuniti in questi giorni a Torino, per sottolineare l'importanza della musica e delle grandi Orchestre nazionali.

Il più giovane musicista ha 20 anni
Proprio recentemente, grazie ad un concorso a cui hanno partecipato più di mille persone, l'orchestra ha acquisito nuovi elementi, tra cui anche Roberto D'Auria, 20 anni, della provincia di Salerno. Ai nostri microfoni ha detto: "Per me è un onore suonare per l'orchestra nazionale".
 
Condividi