Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Fontana-Trevi-si-del-Campidoglio-a-barriere-protettive-e-presidi-8d20facf-816b-400d-97a9-0e83425072bb.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Mozione approvata dall’aula

Fontana Trevi: si del Campidoglio a barriere protettive e presidi

Previsti controlli alle vie di accesso anche al Colosseo e pattugliamento a piedi di via del Corso, via del Babbuino, via Condotti e Piazza di Spagna

Condividi
Una "barriera protettiva" per tutelare la vasca di Fontana di Trevi dall'eccessivo numero di visitatori, e che "impedisca di sedersi sul bordo". Barriere che verranno realizzate secondo i requisiti tecnici forniti dalle soprintendenze.
 
E’ quanto prevede una mozione approvata dalla giunta di Roma su proposta da Andrea Coia (M5S). La mozione non si limita a proteggere la Fontana di Trevi ma anche a creare presidi fissi alle vie di accesso all'area del Colosseo con una funzione anti-abusivismo.
 
L'impegno per la sindaca Raggi e della giunta, che ha approvato con 24 voti favorevoli ed un solo astenuto, è anche finalizzato a "dare opportune disposizioni al comando della polizia locale di Roma Capitale affinché: venga istituito un presidio fisso potenziato che comprenda anche il controllo delle vie di accesso a Fontana di Trevi e all’area del Colosseo" e "venga istituito un pattugliamento continuo a piedi di via dei Fori Imperiali via del Corso, via del Babbuino, via Condotti e Piazza di Spagna".
 
La mozione, intitolata "Rispetto dei luoghi simbolo di Roma Capitale", punta ad "intraprendere tutte le azioni necessarie volte all'attuazione di una comunicazione efficace per il rispetto del decoro da parte di cittadini e turisti anche mediante la stipula di protocolli di intesa con tutti i soggetti pubblici e privati interessati a collaborare per il raggiungimento di questo obiettivo".  
 
Tra le premesse del documento si vuole ricordare che le nuove disposizioni mirano a vietare di sedersi sui monumenti simbolo di Roma ed evitare che diventino zone di abusivismo commerciale.
Condividi