Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Forza-Nuova-rinuncia-alla-marcia-su-Roma-529673ba-79d1-4f9d-a43a-d5b7661a1b0b.html | rainews/live/ | true
ITALIA

28 ottobre

Forza Nuova rinuncia alla 'marcia su Roma'

La Questura: il movimento propone un'iniziativa in altra data, sarà valutata. Ma il leader del movimento, Fiore, precisa: non abbiamo ancora sciolto la riserva

Condividi
Forza Nuova ha rinunciato a tenere qualsiasi iniziativa il 28 ottobre, anniversario della Marcia su Roma fascista del 1922, dopo il divieto notificato dalla Questura della Capitale per la manifestazione annunciata.

"Nel pomeriggio odierno i promotori si sono presentati in Questura comunicando nuove modalità di svolgimento dell'iniziativa, che sono oggetto di adeguate valutazioni - si legge in una nota della Questura -. Il 28 ottobre, quindi, non si terrà nessun evento". Forza Nuova ha presentato preavviso per un'altra data. 

Leader Forza Nuova: non ancora sciolta riserva sul 28 
"Non abbiamo ancora sciolto la riserva sul 28 ottobre e le cose non stanno esattamente nei termini indicati dalla Questura. Stiamo cercando un modo per risolvere l'impasse". Così il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, sulla 'Marcia dei patrioti' annunciata dal movimento di estrema destra per l'anniversario della Marcia su Roma fascista del 1922, ma vietata dal ministro dell'Interno Marco Minniti. 

"Fino a domattina non sciogliamo la riserva - dice Fiore -. C'è un importante appello firmato da La Russa (parlamentare di Fratelli d'Italia, ndr) e dal generale Bertolini con cui si chiede di tenere il corteo il 28 ottobre".
Condividi