ECONOMIA

G20, Visco: "Le misure della Bce non sono al capolinea"

"Il messaggio alla fine è di rischi verso il basso e di crescita che continua a essere molto ragionevole. Il problema è come mantenerla".

Condividi
Nel varo di misure di stimolo alla Bce "non siamo arrivati al capolinea, la nostra responsabilità è evitare tendenze deflattive''. Il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, lo ha affermato nella conferenza stampa al G20, a proposito delle iniziative che l'Eurotower potrebbe varare nel corso della prossima riunione del Consiglio direttivo della Bce.

In risposta ai timori - soprattutto dei paesi del Nord Europa - sulle conseguenze degli interventi di allentamento monetario, il governatore di Bankitalia ha evidenziato come "per ora non si vedono rischi di possibili bolle speculative su particolari mercati''. Comunque, ha concluso, per fronteggiare eventuali ricadute oggi "abbiamo strumenti migliori qualche anno fa'' dal momento che ''il sistema è più resistente''.

Messaggio è rischi verso il basso e crescita ragionevole
"Il messaggio alla fine è di rischi verso il basso e di crescita che continua a essere molto ragionevole. Il problema è come mantenerla".
Così il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco al termine del vertice G20 a Shangai. "E' in corso una valutazione delle misure di rafforzamento del sistema finanziario e degli effetti che possono avere", ha aggiunto.

No rischi bolle speculative, sistema più forte
 "Per ora non si vedono rischi di possibili bolle speculative su particolari mercati" come effetto 'indesiderato' di politiche monetarie troppo espansive, ha detto il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco al termine del G20, sottolineando che in ogni caso oggi "abbiamo strumenti migliori qualche anno fa" e "il sistema è più resistente". 
Condividi