Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Gabriel-Garko-dopo-incidente-Quello-che-provo-resta-solo-mio-A-Sanremo-attore-ci-sara-095523bd-c3df-4638-8bb6-dd0eb266ab63.html | rainews/live/ | (none)
SPETTACOLO

L'attore su Facebook

Gabriel Garko dopo l'incidente: "Quello che provo rimarrà solo mio". A Sanremo l'attore ci sarà

"Ciò che è successo mi ha cambiato, ma non so come"

Condividi
"Quello che è successo mi ha inevitabilmente cambiato e non so ancora come... vi voglio ringraziare per l'affetto che mi avete dimostrato e invitarvi a condividere con me lo stesso affetto e rispetto per chi non è stata fortunata come me". Sono le prime parole di Gabriel Garko, affidate a Facebook, diffuse dopo il ferimento dell'attore nell'esplosione della casa dove alloggiava a Sanremo che ha provocato la morte di una donna. "Allo stesso tempo anche se forse qualcuno non sarà d'accordo, quello che provo e che penso rimarrà solo mio", ha aggiunto Garko che ha sciolto la riserva sulla sua presenza e sarà quindi accanto a Carlo Conti al Festival di Sanremo, al via martedì prossimo.

Frassica, Brignano e AG&G
Aldo, Giovanni e Giacomo, Enrico Brignano e Nino Frassica sono gli ospiti comici invitati da Carlo Conti al Festival di Sanremo, al via martedì. E' stato lo stesso conduttore ad annunciarli in diretta al Tg1. "Aldo, Giovanni e Giacomo finalmente arrivano sul palco dell'Ariston per la prima volta. Consegnerò loro una targa per i 25 anni di carriera. E poi ci saranno Enrico Brignano e Nino Frassica". Conti ha poi aggiunto: "Fiorello, Pieraccioni, Panariello? Sono miei amici, hanno le chiavi dell'Ariston. Se vogliono venire...".

Irene Fornaciari
"Sono cambiata io, è cambiata la mia voce. Dopo quattro anni dall'ultimo album, torno cresciuta, più consapevole grazie alle esperienze che ho accumulato". Irene Fornaciari presenta così il suo nuovo lavoro "Questo Tempo", in uscita il 12 febbraio, che contiene anche Blu, il brano con il quale la giovane artista è in gara al Festival di Sanremo, per la quarta volta. "Farà sicuramente discutere la mia scelta di parlare dei migranti, si dirà che ho strumentalizzato il dramma di Aylan, ma credo che possa far riflettere, che un'immagine così forte serva ad attirare l'attenzione su un problema enorme". In oltre 10 anni di carriera, ha faticato a staccarsi dall'etichetta di "figlia di.. Zucchero". "Mi ha complicato parecchio la vita. Certo, a volte mi ha aperto qualche porta, ma ho dovuto confrontarsi con i pregiudizi di tanti. Oggi credo di aver trovato la mia strada".

Carolina Kostner
La pattinatrice sarà presente alla serata conclusiva del Festival di Sanremo. Lo ha annunciato l'atleta altoatesina in occasione della conferenza stampa con cui ha fissato il suo ritorno alle gare. La campionessa azzurra, bronzo olimpico a Sochi 2014, sfilerà nel palco Suzuki, sponsor del Festival e di cui la pattinatrice è testimonial: "Sono molto contenta di poter essere presente a questo evento che fa parte della storia della musica italiana - le sue parole -, la musica fa parte del mio lavoro. Spero anche di trovare spunti interessanti, chissà, magari per una nuova coreografia".

Ruggeri
"Stavolta mi sembra di avere un occhio più interessato e affettuoso verso i miei simili, li descrivo con meno rabbia e invettiva dell'ultimo disco". Enrico Ruggeri descrive così Un viaggio incredibile, il doppio cd con 9 inediti, con i successi del suo repertorio tra l'86 e il '91 e con 4 cover di David Bowie, omaggio al Duca Bianco morto recentemente, che uscirà il 12 febbraio mentre il cantautore sarà in gara al Festival di Sanremo con il brano Il primo amore non si scorda mai. Alle spalle ha già 9 partecipazioni e due vittorie (nell'87 con Si può dare di più insieme a Gianni Morandi e Umberto Tozzi e nel 1993 con Mistero): "Non so se non ci sarà un due senza tre, ma non credo, perché il televoto penalizzerà quelli come me. Io però punto alla classifica del tempo", dice Ruggeri - impegnato anche nella scrittura di un nuovo romanzo, un giallo - che per la serata delle cover ha scelto 'A canzuncella degli Alunni del Sole che canterà in napoletano. 
Condividi