Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/General-Motors-taglia-forza-lavoro-del-15-per-cento-A-rischio-5-fabbriche-b7b5ef15-c196-4d0d-aa44-da9aa0b22af9.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Detroit

Usa, General Motors taglia forza lavoro del 15%. A rischio 5 fabbriche

Dopo l'annuncio della riorganizzazione il titolo vola a Wall Street

Condividi
General Motors si prepara a tagliare del 15% la forza lavoro, con cinque stabilimenti in Nord America, tra cui quattro siti negli Usa e uno in Canada, che rischiano di chiudere a fine 2019 in caso di mancato accordo sindacale. Lo riferisce una nota della casa automobilistica, che ha deciso di accelerare la ristrutturazione per adattarsi a "un mercato che cambia" e ottenere un risparmio di cassa di circa 6 miliardi di dollari l'anno entro la fine del 2020. "Con le azioni che intraprendiamo oggi continua la nostra trasformazione per essere altamente agili, resilienti e redditizi, dandoci la flessibilità per  investire nel futuro", dichiara Mary Barra, ceo di Gm. La ristrutturazione porterebbe  di fatto ad un taglio di 14.700 posti di lavoro.

"Assumiamo queste decisioni mentre l'economia è forte. l'industria sta cambiando molto
rapidamente e vogliamo assicurarci di essere ben posizionati. riteniamo sia appropriato agire mentre la società e forte e l'economia è forte'', afferma - secondo quanto riportato dall'agenzia Bloomberg - Mary Barra.

Dopo l'annuncio il titolo General Motors vola a Wall Street, arrivando a guadagnare oltre il 7%.
Condividi