Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Genova-governo-ministro-Toninelli-vuole-affidare-ricostruzione-del-ponte-morandi-a-Fincantieri-Appalto-immediato-senza-gara-69aeec72-74e5-470b-8478-298abba47c5b.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Crollo e ricostruzione

Genova, governo vuole affidare ricostruzione del ponte a Fincantieri. "Appalto immediato senza gara"

"È in corso un incontro a Bruxelles per verificare se si possa derogare al codice degli appalti e fare l'assegnazione immediata senza gara ad un soggetto pubblico come Fincantieri", spiega il ministro Toninelli in Commissione alla Camera. Il sindaco Bucci: per contratto è Autostrade che deve ricostruire, a meno di un decreto del governo

Condividi
Nel decreto per Genova "la ricostruzione del Ponte sarà il primo obiettivo". Lo ha detto il ministro delle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli in audizione alla Camera, spiegando che partendo dalle regole attuali del Codice degli Appalti, sulla base dell'eccezionalità "potremo affidare direttamente a una società pubblica, pensiamo a Fincantieri, l'appalto per la ricostruzione del Ponte".

Affidamento diretto all'esame della UE
"In questi minuti e' in corso un incontro a Bruxelles per verificare se si possa derogare al codice degli appalti e si possa fare l'assegnazione immediata senza gara ad un soggetto pubblico come Fincantieri dell'appalto della ricostruzione del ponte Morandi di Genova", spiega Toninelli in Commissione.

Concessionari reinvestano utili
"D'ora in avanti tutti i concessionari saranno vincolati a reinvestire buona parte degli utili nell'ammodernamento delle infrastrutture che hanno ricevuto in concessione". E' questo il "segnale di svolta" annunciato dal ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, nel testo consegnato alla Commissione Ambiente e Lavori pubblici della Camera. "Nei prossimi giorni convocherò tutti i concessionari delle infrastrutture chiedendo un programma dettagliato degli interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione, con specifica quantificazione delle risorse destinate a realizzare un programma di riammodernamento delle infrastrutture", annuncia. "E' indifferibile l'esigenza di intervenire su un sistema malato che non ha giustificazione nè corrispondenza negli altri Paesi europei. In un'ottica di revisione degli schemi di convenzione risulta altrettanto necessario ristabilire un rapporto fisiologico tra concedente e concessionario anche attraverso l'adozione di misure punitive nei confronti delle società el caso di ricorsi manifestamente strumentali", sottolinea Toninelli.

Nuovo video del crollo
La Procura di Genova ha nuove immagini video fornite alla Guardia di Finanza dall'Ansaldo Energia e che riprendono il momento del crollo del ponte Morandi. Le immagini sono al vaglio degli investigatori che le stanno confrontando con le testimonianze di quanti erano sul viadotto la mattina del 14 agosto e sono riusciti a salvarsi, e l'altro video della Ferrometal gia' in mano dei magistrati. Le immagini, secondo quanto si apprende, mostrerebbero il momento del crollo, ma immerso in una sorta di "nuvola bianca". 

Sensori sul ponte
Intanto sono partiti i sopralluoghi dei Vigili del fuoco e delle aziende che dovranno installare i sensori sui monconi di Ponte Morandi. Secondo l'iter deciso durante la riunione negli uffici del Comune di Genova se le condizioni meteo lo permetteranno, venerdì 14 settembre potrebbero essere avviate le prime installazioni degli strumenti utili al monitoraggio. 

Il sindaco Bucci: per contratto è Autostrade che deve ricostruire
"E' scritto nel contratto di concessione che Aspi (Autostrade per l'Italia, ndr) deve ricostruire le infrastrutture danneggiate durante la sua gestione a meno che dal Governo non venga un decreto preciso. A oggi ho un'offerta sola per la ricostruzione del ponte Morandi, nel momento in cui ne arrivasse un'altra la valuterei". Lo ha detto il sindaco di Genova, Marco Bucci, in Consiglio comunale. "A meno che dal Governo non arrivi altra opzione, non vado a vedere chi fa l'offerta. Il mio unico obiettivo è ricostruire il ponte in fretta e con la maggiore qualità possibile". 
Condividi