Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Germania-in-bilico-il-governo-di-Angela-Merkel-il-leader-della-CSU-Seehofer-pronto-alle-dimissioni-38d0e40d-c71b-421b-ab52-43bb4fa3c20d.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Berlino verso la crisi

Germania, in bilico il governo di Angela Merkel: il leader della CSU Seehofer pronto alle dimissioni

Il Ministro dell'Interno non condivide la linea della Cancelliera sul nodo dei migranti. E a Berlino potrebbe aprirsi una crisi dagli esiti incerti

Condividi
In bilico dopo appena 100 giorni il governo di Angela Merkel. In bilico sulla nodale questione dei migranti uno dei baluardi dell'Unione europea. Horst Seehofer, ministro degli Interni della Germania e leader della Csu, e' pronto a rassegnare le dimissioni da leader del suo partito e a rimettere l'incarico di governo in segno di disaccordo con la linea di Angela Merkel sui migranti.

All'origine della presa di posizione, annunciata questa mattina, la bocciatura dell'accordo raggiunto dalla cancelliera al Consiglio europeo. L'intesa, secondo Seehofer, non sarebbe equiparabile per efficacia alla richiesta di "respingimento alla frontiere dei rifugiati gia' registrati in altri Paesi".

Il ministro ha detto che la sua decisione dovrebbe essere attuata "entro i prossimi tre giorni". Seehofer ha poi annunciato un incontro con Angela Merkel che si terra' oggi alle 17. Dopo il colloquio, con al centro il tema dei migranti, dovrebbe arrivare una decisione definitiva.

Csu boccia accordi su migranti secondari
Il partito di Seehofer ha bocciato l'accordo siglato da Angela Merkel con alcuni paesi dell'Ue sui "migranti secondari". Lo riferiscono fonti dell Csu, facendo intendere che il governo tedesco è di nuovo a rischio. Nel corso di una riunione del partito a Monaco il ministro dell'Interno, che incarna l'ala destra dei conservatori, si è lamentato di aver perso tempo discutendo con il cancelliere e di essersi impegnato in queste settimane in una "trattativa che non ha avuto alcun esito". Seehofer chiede da tempo che la Germania respinga unilateralmente i migranti già registrati in altri paesi mentre Merkel ha avviato trattative bilaterali.


'Farò di tutto per avere risultati in Cdu e Csu'
In un'intervista alla Tv ZDF, andata in onda ieri, la cancelliera Angela Merkel ha detto di non essere sicura che la disputa con il ministro degli Interni Horst Seehofer e con la Csu possa essere risolta in tempi rapidi. Ma ha auspicato che la Cdu e il suo partito gemello bavarese possano continuare l'alleanza che va avanti dal 1949. Allo stesso tempo ha enumerato una serie di condizioni, tra cui quella di non agire in modo unilaterale - come minaccia di fare Seehofer con la chiusura dei confini - o a danni di terzi.
Condividi