Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Gilet-gialli-resta-in-carcere-ex-pugile-che-ha-attaccato-poliziotti-a-Parigi-ed78baf9-633d-4030-8316-0b5eddd3e7ee.html | rainews/live/ | true
MONDO

Processo per direttissima

Gilet gialli, resta in carcere l'ex pugile che ha attaccato i poliziotti a Parigi

Il tribunale di Parigi ha stabilito la carcerazione preventiva fino alla data del processo, fissata per il 13 febbraio prossimo

Condividi
Resta in carcere Christophe Dettinger, l'ex campione di boxe autore della violenta aggressione nei confronti di alcuni poliziotti durante la manifestazione dei gilet gialli di sabato 5 gennaio. Il tribunale di Parigi ha stabilito la carcerazione preventiva fino alla data del processo, fissata per il 13 febbraio prossimo. L'udienza si è conclusa ieri sera, tra le proteste di alcuni gilet gialli presenti fuori dall'aula dell'udienza.

L'ex pugile trentasettenne si era costituito alla polizia lunedì dopo aver diffuso su Facebook un messaggio di pentimento, visto da quasi 130mila persone in poche ore. 

Processato per direttissima, il 37enne campione di Francia dei pesi massimi juniores 2007 e 2008 ha chiesto un rinvio per preparare la difesa. Accogliendo la richiesta della procura, il tribunale ha disposto la detenzione di Dettinger per "impedire la reiterazione del reato e la sottrazione alla giustizia", una decisione accolta da grida di protesta tra il pubblico in aula. 
Condividi