Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Giovane-barricato-in-casa-minaccia-di-uccidere-il-padre-a-Tocco-da-Casauria-nel-Pescarese-f60a0a23-93e4-4128-b48f-a0639f512e9a.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Forze dell'ordine sul posto

Giovane barricato in casa si consegna ai carabinieri

Tocco da Casauria (da Google Maps)
Condividi
Un 28enne abruzzese, dopo quasi cinque ore, ha desistito dalla sua intenzione di uccidere il padre. Il fatto si è verificato vicino a Pescara. Dopo essersi barricato in casa a Tocco da Casauria, minacciando il padre, si è consegnato ai carabinieri. Il giovane è stato portato in ospedale, così come il padre . 

Sul posto erano giunti Carabinieri, Vigili del Fuoco, sindaco e vicesindaco del paese, insieme a psicologi della Asl per cerare di dialogare con il giovane. 

Ha tenuto in ostaggio il padre probabilmente con un coltello, dopo un litigio.   

Un mediatore dei Carabinieri è stato a colloquio a distanza con il giovane. E anche un cugino del giovane ha provato a convincerlo a desistere. 

''È una famiglia con dei problemi, che conosciamo da tempo. Lo stesso ragazzo in passato ha dato luogo ad altri episodi critici'', ha intanto confermato il sindaco di Tocco, Riziero Zaccagnini.
Condividi