Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Giustizia-Pd-deposita-la-sua-proposta-di-legge-sulla-prescrizione-a3b15c20-fc81-4427-b3b6-720de5e0ad68.html | rainews/live/ | true
POLITICA

L'annuncio

Giustizia, il Pd deposita la sua proposta di legge sulla prescrizione

La proposta sarà illustrata in una conferenza-stampa che si terrà la mattina di venerdì 27 dicembre presso la sede nazionale del partito. L'occasione servirà anche a fare il punto sui principali temi che riguardano le riforme nel campo della Giustizia

Condividi
Il partito democratico non si allinea al principale alleato di governo su un tema molto dibattuto nelle ultime settimane come quello della prescrizione. "Come annunciato, il Pd deposita la sua proposta di legge sulla prescrizione". Lo dichiarano Walter Verini - responsabile Giustizia del partito,  Alfredo Bazoli - Capogruppo in Commissione alla Camera - e Franco Mirabelli, capogruppo in Commissione al Senato.

"La proposta, proseguono i parlamentari democratici, rappresenta la posizione del Pd per evitare le conseguenze negative dell'entrata in vigore della legge voluta del precedente Governo e per rilanciare la necessità e l'urgenza di fissare tempi certi per la durata dei processi, come la Costituzione e gli interessi del Paese richiedono. Sono temi, concludono gli esponenti del Pd, com'è noto, sui quali è aperto un confronto tra le forze della maggioranza che il Pd auspica possa al più presto chiudersi con una sintesi ragionevole, da portare al confronto di Governo e Parlamento".

La proposta sarà illustrata in una conferenza-stampa che si terrà la mattina di venerdì 27 dicembre presso la sede nazionale del partito. L'occasione servirà anche a fare il punto sui principali temi che riguardano le riforme nel campo della Giustizia.

Bonafede: "Vertice di maggioranza il 7 gennaio"
"Il vertice di maggioranza" sulla prescrizione "rimane il 7 gennaio. Valuteremo tutte le proposte sui tempi del processo penale. Anche quella del Pd? "Tutte le proposte, l'importante come ho sempre detto è non far rientrare dalla finestra quello che è uscito dalla porta". Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede rispondendo ai cronisti alla Camera. 
Condividi