MONDO

Avaria sul versante francese

Guasto alla funivia, oltre cento bloccati per ore sul Monte Bianco. Nuvole frenano l'evacuazione

Oltre 100 persone sono rimaste bloccate per ore dalle 16.00 a 3.000 metri di quota sul versante francese del massiccio. In corso l'evacuazione di alcune cabine, ma il maltempo complica le cose. Già in salvo 65 passeggeri; 45 passeranno la notte nelle cabine

Condividi
Sono ancora sessanta le persone bloccate nella cabinovia panoramica sui ghiacciai del Monte Bianco, a oltre 3mila metri di altezza, per un guasto sul versante francese. 65 passeggeri sarebbero già stati evacuati con gli elicotteri, fa sapere la francese Radio Blue.

I rimanenti 45 passeggeri si preparano a trascorrere la notte sospesi nelle cabine da 4 posti: le nuvole impediscono infatti agli elicotteri dei soccorritori di avvicinarsi alle cabine ferme vicino alla stazione di Punta Helbronner (3.462 metri). Nonostante gli elicotteri francesi siano abilitati al volo notturno, dunque, le operazioni di evacuazione sono state momentaneamente sospese.



Le persone già portate via sarebbero di nazionalità italiana, francese e statunitense. Quattro elicotteri e 20 soccorritori sono impegnati nelle operazioni di soccorso, coordinate da 'Les pelotons de gendarmerie de haute montagne', cioè dall'unità della gendarmeria francese specializzata in alta montagna. 

Anche il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico sta intervenendo sul Monte Bianco, su richiesta delle autorità francesi, per evacuare la cabinovia.




I passeggeri hanno a disposizione un kit di emergenza con acqua e cibo. "Abbiamo trascorso due ore e mezza nella cabina sotto il sole", racconta a Le Dauphine Frédéric Maurer, 49 anni, una delle persone già portate in salvo grazie all'intervento del soccorso alpino.

Il problema sarebbe stato un guasto alla teleferica, che collega l'Aiguille du Midi (3.842 metri) alla Punta Helbronner (3.462 metri), verificatosi intorno alle 16, che i tecnici non sono riusciti a riparare.

La funivia affaccia sui ghiacciai della Vallée Blanche e permette di attraversare il massiccio del Monte Bianco dalla Francia all'Italia.
Condividi