Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/Hong-Kong-proteste-e-scontri-06e4c49a-2a0a-4d56-8916-5e993f31a9cd.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nuove proteste

Hong Kong, scontri e oltraggio alla bandiera della Cina

Per il sedicesimo fine settimana di mobilitazione, migliaia di manifestanti si sono radunati in un centro commerciale a Sha Tin, a nord della città

Condividi
La polizia di Hong Kong ha usato i lacrimogeni nelle zone attorno ai centri commerciali di Sha Tin al fine di disperdere i manifestanti a seguito dei ripetuti scontri avuti e in risposta all'oltraggio alla bandiera cinese data alle fiamme, secondo i media locali. I componenti dell'unità tattica d'elite, noti come 'raptor', sono arrivati alla stazione della metropolitana di Tsing yi, dopo l'attivazione di un allarme anti-incendio. 

I manifestanti pro-democrazia di Hong Kong si sono riuniti in un centro commerciale dove alcuni militanti più radicali hanno vandalizzato una stazione della metropolitana. Per il sedicesimo fine settimana di mobilitazione, migliaia di manifestanti si sono radunati in un centro commerciale a Sha Tin, a nord della città, intonando slogan e creando origami. La situazione ha cominciato a inasprirsi nel pomeriggio quando i militanti appartenenti a gruppi radicali, con il volto nascosto da una maschera, si sono impossessati di una bandiera cinese che sventolava da un edificio vicino, appartenente al governo, e l'hanno gettato in un fiume nelle vicinanze. Gli attivisti hanno poi vandalizzato i distributori automatici di biglietti nella stazione della metropolitana di Sha Tin prima che la polizia antisommossa intervenisse e chiudesse la stazione.

Le autorità di Hong Kong hanno ridotto i collegamenti ferroviari e stradali con l'aeroporto per difendere lo scalo dai manifestanti pro-democrazia in una nuova domenica di proteste. L'ottavo aeroporto internazionale nel mondo è stato più volte bersaglio dei dimostranti che denunciano, da più di tre mesi, il declino delle libertà e la crescente interferenza di Pechino negli affari della regione semi-autonoma. Per evitare che i manifestanti arrivino in masso nello scalo, le autorità hanno ridotto i collegamenti ferroviari tra l'aeroporto e le fermate centrali di Hong Kon e hanno limitato i collegamenti in autobus.
 
Condividi